Oltre Klimt, le città della Secessione. A Rovigo una mostra sulle capitali europee del movimento

Monaco, Vienna, Praga e Roma sono i principali centri in cui si svilupparono le Secessioni europee. A Palazzo Roverella una mostra ne indaga per la prima volta affinità e divergenze stilistiche

Per la prima volta una mostra indaga le vicende storico-artistiche dei quattro principali centri in cui si svilupparono le Secessioni: Monaco, Vienna, Praga e Roma. Succede a Palazzo Roverella di Rovigo il prossimo settembre con una grande rassegna che, grazie ai prestiti dell’Albertina di Vienna, della Klimt Foundation, del Museo Villa Stuck di Monaco, della Narodni Galerie di Praga e di altre importanti collezioni museali europee, evidenzia differenze, affinità e tangenze dei diversi linguaggi espressivi nel primo vero scambio culturale europeo, basti pensare a Gustav Klimt e a Egon Schiele che esposero alle mostre della Secessione Romana o a Giovanni Segantini che partecipò alle annuali mostre viennesi. Nella mostra vengono, così, sottolineati gli esiti modernisti della secessione monacense, il trionfo del decorativismo della secessione viennese, il visionario espressionismo del gruppo Sursum praghese fino al crocevia romano e alla sua continua ricerca di una via altra e diversa. Ecco le immagini.

– Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoSecessione. Monaco Vienna Praga Roma
Vernissage22/09/2017 su invito
Duratadal 22/09/2017 al 21/01/2018
CuratoreFrancesco Parisi
Generearte moderna
Spazio espositivoPINACOTECA DELL'ACCADEMIA DEI CONCORDI - PALAZZO ROVERELLA
IndirizzoVia Giuseppe Laurenti 8/10 - Rovigo - Veneto
EditoreSILVANA EDITORIALE
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).