Musica elettronica e natura. A Monte Senario a Firenze il secondo live streaming di Lattexplus HD

Il festival di musica elettronica e arti digitali che, causa pandemia, si è reinventato in una serie di live streaming ambientati nei luoghi più suggestivi di Firenze, lancia il suo secondo appuntamento. Protagonista il producer italiano Indian Wells da seguire il prossimo 17 febbraio sulla pagina Facebook di Artribune

Montesenario veduta dall'alto Foto di Antonio Corallo (Elephant Studio)
Montesenario veduta dall'alto Foto di Antonio Corallo (Elephant Studio)

La crisi sanitaria causata dal Covid-19 ha costretto tutti i settori del mondo della cultura a rivisitare format e modus operandi, sperimentando nuove forme e nuovi contenuti e proponendo al pubblico differenti modalità di fruizione. È quanto accaduto al Festival Lattexplus, rassegna di musica elettronica e arti digitali che dal 2016 di svolge a Firenze e che dall’anno scorso ha deciso di reinventarsi attraverso il progetto Lattexplus HD, andando a produrre, filmare e trasmettere performance musicali in luoghi selezionati, di interesse storico, architettonico o semplicemente inusuali. Così, dopo il suggestivo live dei BowLand da Villa Bardini a Firenze dello scorso settembre, il secondo appuntamento della versione “Heritage Digital” del festival vedrà protagonista Indian Wells, moniker dietro cui si cela il producer italiano di musica elettronica Pietro Iannuzzi.

LATTEXPLUS 2021 A MONTE SENARIO A FIRENZE

In programma mercoledì 17 febbraio, la performance dal titolo Heart of Lights avrà per sfondo la Cappella dell’Apparizione di Monte Senario, convento dell’Ordine dei Servi di Maria eretto nel 1234 sulle colline di Firenze da sette nobili fiorentini, fondatori dell’ordine dei Servi di Maria, e perciò detti i Sette santi fondatori. “Monte Senario oggi è uno dei conventi più importanti situati in Toscana”, affermano da Lattexplus HD, organizzatori del progetto insieme all’associazione culturale Feeling, con il contributo del Comune di Firenze e di Fondazione CR Firenze e in collaborazione con Feel Florence. “Incastonato fra boschi favolosi, panorami mozzafiato e atmosfere eteree si sposa perfettamente alla proposta artistica di Indian Wells e a quelli che sono gli obiettivi del nostro progetto: il raggiungimento di un target di pubblico diversificato attraverso la contaminazione tra più forme di espressione artistica, tra cui musica, arte e architettura”. 

INDIAN WELLS IN LIVE STREAMING SUI CANALI ARTRIBUNE

La live performance di Indian Wells – un viaggio musicale di introspezione che, come tutti i suoi lavori, trae ispirazione dalla sua terra natale e dalla regione dove tuttora vive, la Calabria, luogo aspro e duro che cela meraviglie naturali circondate da opere architettoniche incompiute – verrà trasmessa in occasione della ricorrenza dei sette santi fondatori di Monte Senario, che è appunto il 17 febbraio. Lo streaming sarà proposto in modalità cross-posting da una serie di canali Facebook specifici tra cui Artribune, Visituscany e Intoscana, Soundwall e Dj Mag Italia. A questi si vanno ad aggiungere la pagina Facebook di Indian Weels e quella di Lattexplus. Vi invitiamo a seguire il live streaming di Indian Wells il 17 febbraio a partire dalle ore 19 sulla nostra pagina Facebook www.facebook.com/artribune.

-Claudia Giraud

https://festival.lattexplus.com/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).