Coronavirus: Patti Smith live su Instagram e Facebook sostiene la musica italiana

PATTI SMITH, L’ICONA DEL ROCK, HA MESSO IN SCENA UN PICCOLO CONCERTO PER L’ITALIA IN DIRETTA LIVE SU INSTAGRAM, CON UNA DEDICA PARTICOLARE A MILANO. UN GESTO DI SOLIDARIETÀ APPREZZATO DAI SUOI FAN E DALLA CITTÀ, DOVE È IN PROGRAMMA IL SUO PROSSIMO CONCERTO (30 LUGLIO 2020) PER L’ESTATE MENEGHINA.

Con l’emergenza del Coronavirus, il mondo si è reso conto di quante possibilità possa offrire il web. Una piattaforma di condivisione globale che annienta i rischi del contagio e ci fa sentire meno soli durante questo particolare periodo di isolamento. Contenuti culturali, film e serie tv in streaming, libri e tour virtuali hanno dato vita ad un calendario di appuntamenti da dover mettere in agenda. Instagram, il social network che ha sbaragliato il caro vecchio Facebook, diventa un palcoscenico casalingo per piccoli concerti, come quello messo in scena da Patti Smith lo scorso 17 marzo. Ad annunciare l’evento è stata una foto postata della cantante assieme alla figlia Jesse Paris Smith al Teatro La Scala di Milano, datata dicembre 2019, in occasione della prima della Tosca. Una piccola tregua dal lockdown in atto, molto apprezzata dai suoi fan, dalla città, e dall’Italia che l’ha sempre accolta a braccia aperte. 

PATTI SMITH TRA POESIA E ROCK

L’inconfondibile voce della cantante, accompagnata al piano dalla figlia Jesse Paris Smith, ha allietato la serata degli italiani – e non solo – dal proprio appartamento di New York, con un piccolo concerto in diretta live su Instagram, lo scorso 17 marzo. “Siamo isolati, ma sempre insieme” dice Jesse Paris, esprimendosi in lingua italiana dal proprio profilo IG. “È un momento difficile ma noi siamo qui insieme (…) penso che quello che bisogna fare è cercare di essere compassionevoli e solidali gli uni con gli altri, stare calmi, essere pazienti, essere prudenti, essere forti e non avere paura ma restare positivi (…). Comunque, noi siamo qui, e ci piacerebbe suonare una canzone per tutti”, così parla Patti Smith prima di intonare Wing, canzone tratta dall’album del 1996 Gone Again. Una performance straordinaria che ha contato numerose visualizzazioni! Ma non perdetevi d’animo se non siete riusciti a vederla perché è in programma un nuovo concerto virtuale, questa volta solo di Jesse Paris Smith! Ad annunciarlo è lei, direttamente dal profilo personale Instagram (@michiganmanhattan), con un post in cui parla dell’iniziativa StayON (che coinvolge club e manifestazioni italiane coordinate dall’associazione Keep ON) alla quale
aderirà la giovane promessa musicale con un concerto il prossimo 28 marzo, visibile online dalla pagina Facebook del locale milanese Germi di Manuel Agnelli. 

STAY ON PERCHÉ L’ARTE NON PUÒ FINIRE 

#StayON è un’iniziativa nata da Live Club e Festival d’Italia coordinata da KeepOn LIVE- Associazione di Categoria Live Club e Festival italiani. L’intento è quello di costruire una staffetta di diversi eventi in streaming e unire il mondo della musica all’interno di un unico palco, quello virtuale, puntando le luci sui tanti spazi culturali, luoghi di collettività e aggregazione, di cui oggi sentiamo la mancanza e dai quali poter ripartire una volta finita l’emergenza. Fino alla fine del periodo dell’isolamento i palchi saranno aperti a tutti, per due ore al giorno, in slot di 30 minuti ognuno. La programmazione si divide in fasce orarie ben specifiche: dalle 18 alle 20 sette canali trasmetteranno in contemporanea, mentre dalle 22 un’unica rete sarà dedicata agli eventi speciali per raccolte fondi attraverso appositi link a sostegno delle campagne territoriali per gli Ospedali e la Protezione Civile. Le pagine FB di Festival e Live Club verranno animate da una serie di esibizioni speciali che saranno poi raccolte sulla piattaforma KeepOn LIVE. Tantissimi gli artisti, musicisti, scrittori, pensatori e attori che si esibiranno: Lodo Guenzi, Giovanni Truppi, Erica Mou, Guido Catalano, Roberto Mercadini, Eugenio in Via di Gioia, Dimartino, The Niro, Pino Marino, Michela Giraud, per citarne solo alcuni. 

– Valentina Muzi

https://www.keeponlive.com/blog/iniziative/stayon-perch-l-arte-non-pu-finire

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.