Su Sky Arte: la storia delle artiste femministe

Da Judy Chicago a Carolee Schneemann, sono tante le artiste che hanno trovato nel linguaggio creativo un mezzo per far valere i diritti delle donne. Il documentario in onda su Sky Arte venerdì 17 dicembre ne ripercorre le vicende.

Judy Chicago
Judy Chicago

Il fermento culturale degli Anni Sessanta gettò le basi per lo sviluppo di un approccio femminista al mondo dell’arte, come dimostrano gli esiti creativi degli ultimi quattro decenni. Da una parte all’altra dell’Atlantico, le donne mettevano in discussione il sistema dell’arte conosciuto fino a quel momento, avviando una serie di sperimentazioni e introducendo nuovi linguaggi destinati a lasciare il segno.

IL DOCUMENTARIO SU ARTE E FEMMINISMO

L’obiettivo era e resta chiaro: abbattere gli stereotipi legati all’universo femminile e cambiare il modo in cui la donna viene percepita, lottando per ottenere uguali diritti. Insieme queste artiste hanno fatto sentire la loro voce per cambiare una realtà basata su una profonda, e ingiusta, disparità. Ne ripercorre le vicende il documentario L’arte è donna – La rivoluzione femminista nell’arte, in onda su Sky Arte venerdì 17 dicembre. A prendere la parola sono artiste del calibro di Judy Chicago, Mary Kelly e Carolee Schneemann, le quali hanno trovato nel proprio corpo uno strumento per denunciare i pregiudizi e la violenza che da sempre accompagnano la percezione della donna e del suo ruolo all’interno della società.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…

https://arte.sky.it/

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.