Tutti i festival di giugno 2022. Da TUNÈA a Cvtà Street Fest, Archivissima e La Milanesiana

Dalla danza alla musica classica, passando per il fotogiornalismo e la street art fino alla scienza e alla ricerca del benessere, c’è tutta una serie di rassegne pronte a partire. Tra conferme e novità, ecco quali sono

L’Italia si conferma il paese dei festival culturali. Dalla letteratura alla filosofia, dalla storia al cinema passando per la musica. Un caso unico a livello globale. Dopo mesi di restrizioni e chiusure su tutto il territorio nazionale, c’è finalmente tutta una serie di festival dedicati a vari temi – dalla danza alla musica classica, passando per il fotogiornalismo e la street art fino alla scienza e alla ricerca del benessere – che, tra conferme e novità, aspettano solo di partire o ripartire. Vediamo quali sono…

– Claudia Giraud

1. TUNÈA – FESTIVAL CULTURALE NELLA ANTICHE TONNARE DISMESSE IN SARDEGNA

Tonnare Credits Alessandro Toscano

Entrare negli spazi delle antiche tonnare dismesse, alla scoperta di storie e tradizioni secolari. Partecipare a una grande caccia al tesoro per tutta l’isola di San Pietro. Prendere parte a un’inedita coreografia collettiva che coinvolge comunità e visitatori in una sinfonia marina tra passato e presente. Dal 3 al 5 giugno, la tre giorni TUNÈA animerà gli spazi della celebre Tonnara di Carloforte – per la prima volta riaperti al pubblico – con un programma di performance, installazioni, talk, proiezioni e degustazioni per rivivere e raccontare la straordinaria storia delle tonnare del Mediterraneo. Un’iniziativa nata grazie al progetto vincitore del “Creative Living Lab” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

www.tunea.it

2. CVTÀ STREET FEST – FESTIVAL DI STREET ART IN MOLISE

Il Molise non esiste resiste

Il borgo come comunità, fulcro propulsivo di arte, creatività e cultura. Cuore pulsante di processi sociali, economici e culturali; il posto dove tornare o restare, non più soltanto il luogo da cui andare via. Sono questi i temi fondanti di Cvtà Street Fest, il più grande festival italiano di street art che torna a Civitacampomarano (CB) da giovedì 23 a domenica 26 giugno per firmare la sua settima edizione con sette artisti internazionali oltre a un programma di eventi tra musica dal vivo, dj set e live set, proiezioni di cinema nel Castello Angioino, e un’attenzione particolare alle tradizioni locali cui il festival rende omaggio offrendo cucina casereccia e passeggiate alla scoperta del paesaggio a perdita d’occhio. Ideato e diretto da Alice Pasquini, Cvtà Street Fest quest’anno accoglierà artisti provenienti da Europa, Asia e Africa.

www.cvtastreetfest.it/

3. DISORDER – FESTIVAL DELLA MUSICA INDIPENDENTE IN CAMPANIA

LauraMare_Rosmarino

Giunto alla decima edizione, torna dal 2 al 5 giugno nel cuore del Cilento, per la prima volta a Paestum, Disorder. punto di riferimento della musica indipendente in Campania. Organizzato da Macrostudio, è un festival che fin dalla scelta del nome vuole dissociarsi da atteggiamenti preconfezionati e orientati verso qualcosa di monotematico: il disordine esprime una ricchezza, una pluralità preziosa. Tre palcoscenici, dall’aperitivo alla notte fonda, in uno degli spazi più suggestivi del Cilento, tra il mare bandiera blu, la pineta e il “Rosmarino”, ristorante guidato dallo chef stellato Cristian Torsiello all’interno dello stabilimento balneare Laura Mare Beach, al centro del litorale di Paestum. Una struttura nuova di zecca progettata per ridurre l’impatto ambientale, recuperare e proteggere l’habitat locale con aree destinate alla spiaggia, al food, all’accoglienza e al relax. In programma, si va dall’indie rock dei britannici Penelope Isles, allo storico supergruppo americano June of 44, fino alla potente miscela sonora tra sacro e profano, tra classico e contemporaneo, tra passato e futuro dei C’mon Tigre.

www.facebook.com/disordering

4. LOCUS FESTIVAL – ESTATE DI SUONI, PAROLE, IDEE E IMMAGINI IN PUGLIA

Panorama Locorotondo ph Livioandronico2013 fonte Wikipedia

Torna dal 18 giugno al 4 settembre il Locus Festival, uno dei simboli per eccellenza dell’estate pugliese e una delle colonne portanti della stagione musicale italiana. Il Festival alla sua XVIII edizione animerà Locorotondo e altre incantevoli location della Puglia tra cui il Porto di Bari il 18 giugno con gli Alt-J, una delle band più innovative degli anni Dieci, e la meravigliosa cattedrale di Trani che ospiterà il 23 luglio il concerto del cantautore scozzese Paolo Nutini. Uno spaccato culturale ampio, all’avanguardia ed ecosostenibile fra musica live, momenti d’incontro e la prestigiosa mostra curata da Guido Harari Jeff Buckley: Eternal Life, un’esclusiva personale della fotografa Merri Cyr, nel venticinquesimo anniversario della scomparsa di Jeff Buckley.

www.locusfestival.it

5. 10 ANNI DI THE TODI CIRCLE – FESTIVAL DI FOTOGRAFIA IN UMBRIA

Todi panorama, ph Livioandronico2013, fonte Wikipedia

Dal 4 al 10 giugno, Todi (PG) accoglie la X edizione di The Todi Circle, iniziativa che ospita i maggiori esponenti della fotografia a livello mondiale. Per una settimana, fotografi, curatori, direttori di musei, critici e galleristi si confronteranno sul presente e sul futuro dell’Arte Fotografica, con incontri e dibattiti che analizzeranno le nuove tendenze, le complessità e lo sviluppo del medium fotografico, e che vedranno protagonisti di prestigiose istituzioni come la Tate Gallery di Londra, la National Gallery di Washington, la Pace MacGill Gallery di New York e quest’anno, ospite speciale, la Cambridge University; nonché importanti collezionisti e proprietari di musei privati, quali Artur Walther e Richard Grosbard. “Abbiamo iniziato quasi per gioco”, afferma Mario Santoro, uno dei fondatori del Todi Circle, nonché artista-fotografo i cui libri d’artista sono parte di Musei quali il MoMa di New York e il Folkwang Museum di Essen, “ma oggi facciamo davvero sul serio! In questi anni abbiamo portato il nome di Todi nel mondo, organizzando eventi collaterali a Parigi, Londra, New York e Basilea. La nostra missione è quella di cercare di definire e comprendere il linguaggio fotografico nella sua essenza”.

www.todicircle.org

6. ARCHIVIFUTURI IN LOMBARDIA E ARCHIVISSIMA IN TUTTA ITALIA

Archivissima 22

Dieci giorni di mostre, eventi, proposte educative, incontri, visite agli studi d’artista. Alla sua prima edizione, la manifestazione Archivifuturi, organizzata dalla rete Archivi del Contemporaneo, di cui è capofila il MA*GA di Gallarate, coinvolge dal 4 al 12 giugno archivi e case museo di importanti autori del secondo dopoguerra italiano e si diffonde in un vasto territorio tra Varese e l’Alto milanese. Mentre è su larga scala il festival Archivissima che dal 9 al 12 giugno propone 115 eventi gratuiti dal vivo, nella capofila Torino e in tutta Italia, per affrontare il tema del cambiamento attraverso il filtro della memoria. Con un’intera notte dedicata agli archivi aperti per scoprirne i segreti.

www.eventbrite.it/o/archivissima-31507514465

www.museomaga.it

7. ORSOLINA28 ART FOUNDATION – DANZA CONTEMPORANEA E GUSTO IN MONFERRATO

Orsolina 28

Torna sull’Open Air Stage la rassegna estiva di Orsolina28 Art Foundation dedicata ai talenti emergenti della danza contemporanea: giovani artisti internazionali portano in scena appunti dei loro nuovi lavori coreografici per condividerli in anteprima assoluta con il pubblico di Focus on Creation. Tra mecenatismo e sostenibilità, Orsolina28 Art Foundation si impegna, infatti, a sviluppare una nuova visione del rapporto tra creatività, sostegno al talento e rigenerazione sociale. E lo fa a Moncalvo, nel Monferrato Patrimonio Unesco, nell’orto-scrigno dei sapori di Matteo Baronetto, chef del ristorante Il Cambio di Torino. Qui, per la rassegna estiva Focus on Creation, va in scena in prima assoluta in Europa, 2019 di Ohad Naharin, il 18 e 19 giugno, a Moncalvo. Lo spettacolo, che ha debuttato al Suzanne Dellal Center di Tel Aviv e non è mai stato rappresentato fuori da Israele, sarà l’occasione per inaugurare ufficialmente The EYE, l’originale spazio architettonico progettato da Orsolina28 Art Foundation in collaborazione con Ohad Naharin.

www.orsolina28.it

8. 10 ANNI DI TORINO JAZZ FESTIVAL

Artchipel_Coe

Decima edizione per il Torino Jazz Festival che si svolgerà dall’11 al 19 giugno alle Officine Grandi Riparazioni, al Conservatorio Giuseppe Verdi, all’Auditorium del grattacielo Intesa Sanpaolo, al Teatro Vittoria al Tempio Valdese e nei jazz club. Diretto dai musicisti Diego Borotti e Giorgio Li Calzi, il festival internazionale continuerà a dedicare ampio spazio a produzioni originali create appositamente accanto a concerti italiani di star del jazz come Kae Tempest, che presenterà in prima nazionale e in esclusiva il nuovo album The Line Is A Curve (18 giugno, OGR Sala Fucine); Milton Nascimento, aprirà il suo tour europeo One Final Music Session al TJF (15 giugno, OGR Sala Fucine); Artchipel Orchestra diretta da Ferdinando Faraò e con la partecipazione straordinaria dello scrittore Jonathan Coe nelle inedite vesti di compositore e tastierista (12 giugno, Conservatorio Giuseppe Verdi). L’11 giugno, al Circolo dei Lettori, Coe dialogherà con Giuseppe Culicchia. Sarà una panoramica sulle diverse declinazioni del jazz, dal mainstream ai nuovi linguaggi improvvisativi, passando per il rock, l’avanguardia, il nuovo progressive europeo e l’elettronica. Inoltre: concerti nei club, il Torino Jazz Meetings in cui si incontrano operatori del settore, incursioni musicali dei Jazz Blitz in luoghi atipici, conferenze e incontri con musicisti.

www.torinojazzfestival.it

9. THE ISLAND EXPERIENCE FESTIVAL – IL PRIMO FESTIVAL ESPERIENZIALE A PANTELLERIA

The Island – Experience Festival

La prima edizione di The Island – Experience Festival – primo festival esperienziale certificato carbon neutral grazie a Plenitude, sustainability partner della manifestazione – è pronta ad accogliere sull’isola di Pantelleria, fino al 5 giugno 2022, un mix di musica elettronica e benessere. Tra rocce vulcaniche e mare cristallino, Pantelleria, luogo unico e autentico dalla storia millenaria, ospiterà una ricercata programmazione musicale, con nomi come Peggy GouNu Genea live bandMoodymannPaula TapeZe in The Cloud e il pianista, compositore e viaggiatore Francesco Taskayali che si esibirà per la pace. All’interno del programma del Festival saranno inoltre previste numerose experience: dalle pratiche offerte da Yoga Academy a quelle più rilassanti come il bagno nelle acque termali del lago di Venere e la sauna naturale nelle grotte, fino a quelle più dinamiche come, il trekking dal vulcano al mare e la corsa intorno al Lago di Venere. Saranno inoltre previste esperienze legate alla scoperta della cultura locale ed enogastronomica, come il processo di produzione dei capperi e del passito, e talk sulla sostenibilità.

www.theislandfestival.net

10. VARIGNANA MUSIC FESTIVAL – MUSICA CLASSICA IN UN RESORT NEL BOLOGNESE

PalazzodiVarignana Varignana Music Festival

Dal 29 giugno al 7 luglio 2022 torna il Varignana Music Festival, giunto alla sua ottava edizione e impostosi come il primo festival estivo di musica classica del territorio, con la direzione artistica di Musica Insieme. Come ogni anno, tutti i concerti in cartellone avranno sede a Palazzo di Varignana (BO), esclusivo resort il cui cuore pulsante è l’antico Palazzo Bentivoglio, che farà da splendido scenario all’esibizione di artisti come Francesca DegoAlessandro CarbonareMario Stefano Pietrodarchi e Gloria Campaner. Attesissimo il ritorno in due serate di Alexander Romanovsky, uno dei più interessanti pianisti della scena internazionale. Confermate le location dei concerti all’aperto, con cinque serate en plein air tra la suggestiva Terrazza Bentivoglio antistante l’antico Palazzo e l’Anfiteatro sul Lago, luogo incantato immerso fra i vigneti dell’azienda agricola di Palazzo di Varignana, sponsor ufficiale della kermesse.

www.palazzodivarignana.com/esperienze/varignana-music-festival/

11. 99° ARENA DI VERONA OPERA FESTIVAL 2022

Arena di Verona

Il prossimo 17 giugno prende il via l’edizione numero 99 del più popolare Festival d’Opera al mondo, in un’Arena finalmente restituita ai suoi allestimenti unici che richiamano ogni sera un pubblico di oltre 13mila spettatori, sempre più ricca dei maggiori artisti del panorama internazionale sul palcoscenico con Orchestra Coro Ballo e Tecnici, sempre più social con i suoi quasi 300 milioni di contatti solo nel 2021, ancora più solida grazie all’abbraccio dei mecenati con le 67 Colonne per l’Arena di Verona, progetto che alla sua prima edizione ha vinto il Premio del Ministero della Cultura come miglior iniziativa Art Bonus fra centinaia di progetti nazionali. Si parte con i due titoli più rappresentati nella storia del Festival, Carmen di Bizet e Aida di Verdi, entrambi con la firma di Franco Zeffirelli. La produzione di Aida, creata appositamente per l’Arena proprio vent’anni fa, torna sul palcoscenico veronese dopo molte edizioni come un classico a tutti gli effetti dell’estetica zeffirelliana, con la sua inconfondibile luce dorata e i multicolori tessuti preziosi che profumano l’Egitto immaginato da Verdi di nuovi bagliori fra solennità ed esotismo.

www.arenadiverona.it

12. FIESTA! ARTE, SILENZI, EMOZIONI E NATURA – LAGO DI COMO

Villa Carlotta ph Diego Bonacina

Nato da un’idea della pianista Gloria Campaner e della Manager Culturale Alessandra Pellegrini, sostenuta dall’Ente Villa Carlotta, dal 10 al 12 giugno 2022 FIESTA! animerà il giardino di Villa Carlotta, monumento architettonico e botanico seicentesco sul Lago di Como, coinvolgendo artisti e pubblico in un grande dialogo creativo. Alta formazione musicale, workshop di scrittura creativa, laboratorio teatrale, discipline corporee, performance artistiche e lectio magistralis si alterneranno in uno scenario di grande bellezza come strumenti di ascolto e comunicazione con la Natura. Iscrizioni aperte fino al 5 giugno.

www.fiesta.art

13. LA MILANESIANA – FESTIVAL SULLE ARTI ITINERANTE IN ITALIA

vinicio capossela credits roberto cavalli contengospazio

Ideata e diretta da Elisabetta SgarbiLA MILANESIANA è il più grande festival itinerante che promuove il dialogo tra le arti e quest’anno torna con la sua 23esima edizione dedicata al tema OMISSIONI. Un festival di respiro internazionale che tesse relazioni tra letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto, economia e sport e che anno dopo anno diventa sempre più protagonista delle estati italiane. Dal 4 giugno al 3 agosto, La Milanesiana infatti arriverà in 20 città diverse con oltre 60 incontri ed eventi, accogliendo più di 150 ospiti italiani e internazionali. Come in tutte le edizioni, l’arte ricopre un ruolo importante all’interno del Festival che quest’anno ospiterà ben 9 mostre in tutta Italia, dal 4 giugno al 15 settembre. La Rosa dipinta da Franco Battiato, che fin dalla prima edizione è il simbolo de La Milanesiana, è stata rielaborata anche quest’anno da Franco Achilli.

www.lamilanesiana.eu

14. GARDALO! – IL PRIMO FESTIVAL DEL LAGO DI GARDA

Vittoriale panoramica @AugustoRizza

Prima edizione di GardaLo!, il Festival culturale che coinvolge la sponda lombarda del Lago di Garda e il Vittoriale degli Italiani. Ideato dal suo Presidente, Giordano Bruno Guerri, saranno tre giorni aperti a tutti (dal 24 al 26 giugno), per un’edizione pilota tra percorsi e attività pensati per i più piccoli che affiancheranno incontri sui grandi temi del presente – dalla storia all’innovazione e alle start up, passando per la scuola e i giovani come investimento per il futuro – e che accoglieranno il pubblico di visitatori negli splendidi spazi del Parco del Vittoriale. “GardaLo!, già in questa edizione pilota che si svolgerà interamente al Vittoriale degli Italiani, toccherà proprio i punti fondamentali per la rinascita: la formazione di bambini e giovani, anzitutto, poi la scuola, il rapporto città-abitanti, la storia, l’economia nelle sue forme più dinamiche, le start up; infine, spettacoli clamorosi per intelligenza e bellezza”, spiega Guerri. “Si chiama GardaLo! perché, nelle intenzioni, l’anno prossimo affiancherà Bergamo Brescia 2023 Capitale Italiana della Cultura con dieci giorni di eventi in tutte le città della sponda lombarda del Garda, compresa Brescia e oltre. Ma nel progetto finale diventerà GardaGa!, e coinvolgerà le tre sponde e le tre regioni di questa meraviglia senza confini: né fisici né mentali”.

www.gardalo.it

15. CENTRO PECCI SUMMER LIVE – PRATO

Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Michela Osteri

Venerdì 10 giugno, in occasione dell’opening della mostra Schema 50. Una galleria fra le neo-avanguardie (1972-1994), prende il via l’edizione 2022 di Centro Pecci Summer Live, la rassegna che per due mesi porta nel teatro all’aperto del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci a Prato concerti, live e dj set, permettendo al pubblico di tornare a vivere gli spazi del Centro come una piazza cittadina, aperta ai molteplici linguaggi dell’arte. In seguito, ogni giovedì fino al 21 luglio il museo presenta eventi live a ingresso gratuito, che vede protagoniste figure di rilievo della produzione artistica e culturale indipendente, proponendosi come centro culturale interdisciplinare e spazio di comunità, promuovendo forme condivise di socialità e coinvolgimento del territorio.

www.ticketone.it/search/?affiliate=ITT&searchterm=pecci+&tab=0

16. VOCI DAL BASSO – NUOVO FESTIVAL CULTURALE A ROVIGO

Padova

Voci dal Basso è la prima edizione del nuovo festival dedicato ai giovani nel cuore della città di Rovigo che vedrà attività di musica, cultura e incontri nelle giornate di venerdì 10 e sabato 11 giugno. L’idea nasce dall’incontro di ragazzi nati e cresciuti a Rovigo e poi emigrati altrove per motivi di studio e lavoro: Marianna Accorsi e Carlo Gasparetto, supportati poi anche da Andrea Muraro e Francesco Palmia che hanno trovato in Fabbrica dello Zucchero il soggetto a cui far riferimento per attuare il progetto. Vuole essere un festival creato da giovani per altri giovani, valorizzando le realtà musicali, culturali, associative che già esistono, dando spazio al confronto su temi che stanno a cuore alle nuove generazioni. Fondamentale per lo sviluppo del progetto è stato il Comune di Rovigo, che ha fortemente promosso la realizzazione dell’iniziativa tramite la Fondazione Rovigo Cultura e inserendola nel programma di attività che sta sviluppando in città Urban Digital Center InnovationLab Rovigo, oltre a sostenerla assieme alla Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

instagram.com/vocidalbassofestival?igshid=NDBlY2NjN2I=

17. VOLCANIC ATTITUDE – FESTIVAL DI CULTURA CONTEMPORANEA ISOLE EOLIE

Spiaggia nera Ph. Davide Pomp

Dal 10 al 13 giugno inaugura la prima edizione di Volcanic Attitude, Festival di cultura contemporanea, che attraverserà i territori dell’arcipelago delle isole Eolie, a partire dalla Fondazione Morra Greco di Napoli. Il festival è nato da un’idea del collettivo Cose Cosmiche (Helga Franza e Silvia Hell), direzione artistica del progetto, e sviluppato con la collaborazione di Giulia Restifo e Susanna Ravelli. Volcanic Attitude vuole mettere in relazione le ricerche di artisti e scienziati con i territori vulcanici e la natura, favorendo  l’incontro e lo scambio interdisciplinare e interpersonale, coinvolgendo anche le comunità locali e il pubblico di visitatori. Promuovendo rinnovate sinergie tra le pratiche dell’arte, il pensiero scientifico e le ricerche più avanzate e attuali sulla natura, l’obiettivo è di stimolare nuovi punti di vista e una riflessione sull’agire e sul pensare nel contemporaneo, in rapporto al luogo e agli strumenti che usiamo.

www.volcanicattitude.org

18. POUR PARLER IL FESTIVAL DEI LUOGHI COMUNI – FRANCIACORTA

Franciacorta ph. Sara Zanini
E’ al suo debutto Pour Parler – Il Festival del luoghi comuni, che si terrà a Rovato (BS), nel cuore della Franciacorta, dal 23 al 26 giugno. Ideato da Beppe Salmetti e Riccardo Poli, conduttori del programma “Off Topic – fuori dai luoghi comuni” su Radio 24, la quattro giorni sarà un cocktail di spettacoli, intrattenimento e presentazioni di libri, con l’obiettivo di sfatare stereotipi, pregiudizi e fake news che sono entrati ormai nella vita quotidiana di ognuno. David Parenzo, Adrian Fartade, Roberta Villa, Paolo Cevoli e Giada Messetti sono alcuni degli ospiti presenti di questa prima edizione che può contare sulla partnership del Festival dei Luoghi Comuni di Cuneo, la cui la direzione artistica è affidata a Marco Aime e Lucio Caracciolo.
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).