American Electronics in Rome: 50 anni di musica elettronica all’American Academy in Rome. Una giornata di live, da Alvin Curran a Teho Teardo

American Electronics in Rome (AER) è un evento/concerto/performance che intende rendere omaggio a un capitolo importante nella storia della musica. Quello risalente al giorno in cui il compositore John Eaton fonda uno studio di musica elettronica presso l’American Academy in Rome. È il 1965 e, da quel momento, una delle principali istituzioni americane all’estero per […]

Villa Aurelia, a Roma

American Electronics in Rome (AER) è un evento/concerto/performance che intende rendere omaggio a un capitolo importante nella storia della musica. Quello risalente al giorno in cui il compositore John Eaton fonda uno studio di musica elettronica presso l’American Academy in Rome. È il 1965 e, da quel momento, una delle principali istituzioni americane all’estero per lo studio e per la ricerca avanzata nelle arti e nelle discipline umanistiche diventa, in poco tempo, anche un luogo di sperimentazioni musicali, esibizioni pubbliche e piccoli concerti su invito. Agevolando incontri e collaborazioni, fino alla nascita di alcuni ensemble aperti come Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza (con Ennio Morricone e l’americano Frederic Rzewski, tra gli altri) e Musica Elettronica Viva, una delle più importanti formazioni live electronics in tutto il mondo, fondata da Rzewski e Alvin Curran.
Ora, dopo cinquant’anni, alcuni dei protagonisti di quegli anni tornano a Roma per esibirsi con le nuove leve della musica elettronica contemporanea: Balance, il già citato Curran, J-Cush/Lite City Trax, Annie Gosfield & Chris Cutler (quest’ultimo noto per aver suonato in formazioni avant-garage come Pere Ubu e rock-progressive come Gong), Lory D, Ron Morelli, Teho Teardo, Ceccarelli & Roccato e Vipra. La manifestazione (già sold out) – in programma dalle ore 17 del 14 novembre presso l’Accademia Americana di Roma (ideatrice dell’evento in collaborazione con NERO, e a cura di Francesco de Figueiredo e Valerio Mattioli) – è composta da sessioni pomeridiane e serali, tra cui spettacoli dal vivo, dj set e una tavola rotonda.

Claudia Giraud

http://www.aarome.org/

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).