Snøhetta batte Zaha Hadid e Coop Himmelb(l)au. Nuovo megamuseo o centro culturale? No, per la funivia di Bolzano da 20 milioni di euro: ecco come sarà

Dopo 40 anni la città di Bolzano ricuce il collegamento con una delle sue vette, il Virgolo/Virgl, con la nuova stazione della funivia firmata dallo studio norvegese Snøhetta, ormai noto per i suoi interventi che fondono abilmente architettura e landscape design in tutto il mondo – dalle Willamette Falls nell’Oregon al Lofoten Opera Hotel nell’omonimo […]

Dopo 40 anni la città di Bolzano ricuce il collegamento con una delle sue vette, il Virgolo/Virgl, con la nuova stazione della funivia firmata dallo studio norvegese Snøhetta, ormai noto per i suoi interventi che fondono abilmente architettura e landscape design in tutto il mondo – dalle Willamette Falls nell’Oregon al Lofoten Opera Hotel nell’omonimo arcipelago in Norvegia – con lo studio Monovolume come local partner. Il concorso di riqualificazione su invito, bandito nell’autunno 2014 da KHB (Signa Group), ha visto nuovamente a confronto i vincitori con grandi firme come Zaha Hadid Architects e Coop Himmelb(l)au – già incontrati per il design dell’Expo 2017 in Kazakistan.
Il progetto, finanziato per oltre 20 milioni di euro, prevedrà una doppia piattaforma anulare “sospesa” da terra. Raggiungibile in soli 4 minuti dal centro cittadino, un ascensore panoramico conduce direttamente all’anello di base, la stazione, e con una delle 16 cabine che la struttura alloggia si raggiunge la vetta. Tempo di percorrenza: 1 minuto. Sul panorama mozzafiato si affacciano, nell’ampia area del secondo anello, un ristorante da 120 posti, un bar, uno spazio mostre/eventi. Una grande piazza si apre a ventaglio ricucendo la struttura con il paesaggio circostante, segnando l’innesto con una lama d’acqua che in parte aggetta verso la scoscesa parete montuosa.
Un progetto sinuoso, dalle forme e dai materiali sicuramente poco tradizionali rispetto al luogo, ma che riesce, nonostante ciò, a integrarsi con il paesaggio alpino che lo accoglie.

– Flavia Chiavaroli

http://snohetta.com/project/239-bolzano-cable-car

 

CONDIVIDI
Flavia ChiavarolI
Architetto, exhibition designer e critico freelance. Osservatrice attenta e grande appassionata di architettura ed arte moderna e contemporanea riporta la sua esperienza nell’organizzazione di workshop, collabora con artisti e fotografi e aggiornando i principali social network. Dal 2012 si occupa di progettazione di mostre ed eventi.