Cannes Updates: inizia l’era Pinault. Kering è il nuovo fashion partner del festival fra lusso, diritti delle donne e ambiente

Kering è il nuovo fashion partner del Festival di Cannes, che prende il via oggi con l’edizione numero 68. Parliamo del gruppo del lusso francese sotto il cui cappello ci sono brand come Balenciaga, Bottega Veneta, Gucci, Yves Saint Laurent, Alexander McQueen, Brioni e Stella McCartney. L’accordo del magnate Francois-Henry Pinault, che ha una durata […]

James Franco nella campagna Gucci

Kering è il nuovo fashion partner del Festival di Cannes, che prende il via oggi con l’edizione numero 68. Parliamo del gruppo del lusso francese sotto il cui cappello ci sono brand come Balenciaga, Bottega Veneta, Gucci, Yves Saint Laurent, Alexander McQueen, Brioni e Stella McCartney. L’accordo del magnate Francois-Henry Pinault, che ha una durata prevista di cinque anni, fa parte di uno sforzo congiunto per debellare la piaga del cattivo gusto che affligge la Croisette da parecchi anni a questa parte. Pinault conosce bene il legame tra l’industria del cinema e il mercato del lusso, e ha deciso di mettersi alla prova in una nuova sfida che se da una parte ha obiettivi commerciali dall’altra si propone di attirare l’attenzione mediatica su alcune questioni di particolare rilevanza sociale, i cavalli di battaglia della sua Fondazione: diritti delle donne e ambiente.
Toccherà infatti ad Ice and the Sky, il documentario sul riscaldamento globale che è stato finanziato dalla Kering, chiudere il festival la sera del 24 maggio. Women in Motion Talks sarà invece un ciclo di conferenze che si terranno durante la kermesse nello spazio dell’Hollywood Reporter dove Salma Hayek, Isabella Rosellini, Frances McDormand ed altre personalità di spicco del gentil sesso affronteranno vari aspetti delle professioni del cinema da un punto di vista prettamente femminile.

– Federica Polidoro

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.