Cultura pugliese in vetrina a Milano, Londra e Dubai. Primo step della mostra itinerante Stone Stories, che porterà all’apertura del Museo permanente della Pietra

Farà tappa a Milano, Londra e Dubai la mostra Stone Stories. Le pietre di Puglia nell’architettura, nel design, nel paesaggio, nata da un progetto della Regione Puglia in collaborazione con InnovaPuglia e l’Istituto di culture mediterranee della Provincia di Lecce. La mostra itinerante – accompagnata da un documentario, curato da Monica Maggioni, direttore di RaiNews […]

Farà tappa a Milano, Londra e Dubai la mostra Stone Stories. Le pietre di Puglia nell’architettura, nel design, nel paesaggio, nata da un progetto della Regione Puglia in collaborazione con InnovaPuglia e l’Istituto di culture mediterranee della Provincia di Lecce. La mostra itinerante – accompagnata da un documentario, curato da Monica Maggioni, direttore di RaiNews – racconta la storia del rapporto fra pietra pugliese, architettura e design. L’intero progetto, che rende omaggio ad un settore che sottrae “materiale” alla natura per restituire altra bellezza e altri paesaggi, culminerà a giugno con l’apertura dell’Ecomuseo della Pietra a Cursi, in provincia di Lecce. Con 1155 imprese, oltre cinquantamila addetti, 399 cave e un export in grado di produrre un indotto pari a 42 milioni di euro, il patrimonio lapideo della Puglia è uno degli elementi di affermazione della regione a livello internazionale.
La mostra farà tappa al MadeExpo di Milano dal 18 al 21 marzo, al The Natural Stone Show di Londra dal 28 al 30 aprile e infine a Dubai dal 18 al 21 maggio per il Middle East Stone. Curata dall’architetto Dario Curatolo, l’esposizione itinerante sarà suddivisa in più moduli: una riproduzione virtuale dei paesaggi e delle architetture, proiezioni video che racconteranno le opere di architettura e “la galleria mille voci – come spiega Curatolo – in cui si potranno ascoltare le voci di artisti, imprenditori e maestranze che hanno contribuito a fare la storia del settore lapideo”. Il documentario avrà poi il compito di mettere insieme attraverso il racconto le testimonianze dei protagonisti del settore, dai professionisti – imprenditori, architetti, designer – alle maestranze che hanno tramandato questo antico mestiere. Domenico Potenza, Mauro Saito, Massimo Iosa Ghini, Ugo La Pietra sono alcuni dei prestigiosi architetti e designer, intervistati nel documentario, che hanno utilizzato la pietra pugliese.

– Patrizia Capoccia

 

 

CONDIVIDI
Patrizia Capoccia
Patrizia Capoccia (Lecce, 1984) ha studiato all’Università del Salento dove ha conseguito la laurea specialistica in Scritture Giornalistiche e Multimedialità, dopo aver completato gli studi presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dello stesso ateneo. Lavora come redattrice al quotidiano ilpaesenuovo.it con una cura particolare per la sezione cultura e spettacoli. Si interessa in modo specifico alla scena musicale indie italiana attraverso le interviste ai protagonisti e i concerti. Appassionata di fotografia, frequenta corsi e partecipa a workshop. Il genere prediletto è il fotogiornalismo, oggetto, fra l’altro, della tesi di laurea specialistica. Nell’ultimo periodo si accosta anche alla fotografia di spettacolo documentando attraverso le immagini le esibizioni dal vivo in tutta la provincia leccese.