Bologna Updates: com’è andata Arte Fiera 2015? Rispondono i galleristi: ecco le immancabili videointerviste di Artribune

Mediamente, moderata soddisfazione. Con qualche inflessione, in qualche caso nella direzione dell’entusiasmo, in altri casi verso qualche rilievo, ma mai in territorio negativo. Parliamo di Arte Fiera 2015, e non è assolutamente un giudizio generale: è solo il giudizio degli undici galleristi ai quali abbiamo chiesto com’è andata. Insomma, se un po’ ci conoscete, sapete […]

Mediamente, moderata soddisfazione. Con qualche inflessione, in qualche caso nella direzione dell’entusiasmo, in altri casi verso qualche rilievo, ma mai in territorio negativo. Parliamo di Arte Fiera 2015, e non è assolutamente un giudizio generale: è solo il giudizio degli undici galleristi ai quali abbiamo chiesto com’è andata. Insomma, se un po’ ci conoscete, sapete che è il momento delle videointerviste: rispondono nell’ordine Massimo Deluca, Brambilla, Raffaelli, Mazzoleni, Scaramouche, Pinksummer, Boccanera, Artiaco, Russo, Invernizzi, Rizzuto…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • guido

    insomma, a sentire queste interviste è andata proprio bene.. una fiera della Madonna da rifare assolutamente ! Imperdibbile !