Lo Strillone: il museo ideale di Melania Mazzucco edito da Einaudi e su Corriere della Sera. E poi Lichtenstein a Torino, Corrado Augias, Kartell…

Scende in campo addirittura Pietro Citati per recensire in apertura di pagina su Corriere della Sera l’ultimo libro di Melania Mazzucco: ne Il museo del mondo (Einaudi) incontriamo cinquantadue storie di quadri, una la settimana per un anno, partendo da Rembrandt e arrivando a Pollock e Rohtko. Una breve su La Repubblica per la Legion […]

Quotidiani
Quotidiani

Scende in campo addirittura Pietro Citati per recensire in apertura di pagina su Corriere della Sera l’ultimo libro di Melania Mazzucco: ne Il museo del mondo (Einaudi) incontriamo cinquantadue storie di quadri, una la settimana per un anno, partendo da Rembrandt e arrivando a Pollock e Rohtko. Una breve su La Repubblica per la Legion d’Onore conferita oggi dalla Francia a Corrado Augias.

Paginone a firma di Elena Del Drago per Roy Lichtenstein alla GAM di Torino su La Stampa; moda e design tengono banco su Il Sole 24Ore: Kartell crea confezioni in edizione limitata per i cosmetici Collistar. Da William Xerra a Guido Crepax: grandi artisti e celebri illustratori a Reggio Emilia per la mostra sull’iconografia contemporanea dell’Orlando Furioso. Ce ne parla Vera Agosti su Libero.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.