Lo Strillone: Roma città del futuro con i soldi di Rockfeller su La Stampa. E poi Cristo secondo Bergman, Cannes contro Taormina…

Anche Roma tra le cento città del mondo beneficiarie del programma con cui la Fondazione Rockfeller distribuisce fondi per trasformare le metropoli in luoghi a misura d’uomo, nel nome della sostenibilità ambientale: i dettagli su La Stampa. Spunti negli archivi RAI e su L’Unità la sceneggiatura inedita di Ingmar Bergman per un film sulla vita […]

Quotidiani
Quotidiani

Anche Roma tra le cento città del mondo beneficiarie del programma con cui la Fondazione Rockfeller distribuisce fondi per trasformare le metropoli in luoghi a misura d’uomo, nel nome della sostenibilità ambientale: i dettagli su La Stampa. Spunti negli archivi RAI e su L’Unità la sceneggiatura inedita di Ingmar Bergman per un film sulla vita di Cristo.

Anche Mantegna beneficiò della committenza dei ricchi banchieri ebrei: su Corriere della Sera le indagini di Anna Foa (edite da il Mulino) raccontano storie di insospettabili mecenati.

Come si vive senza Re: doppia pagina su La Repubblica per le ricadute sociali e culturali nella Spagna del post Juan Carlos. Arriva dalle colonne de La Sicilia l’impietoso paragone tra il Festival di Cannes e quello del teatro classico di Taormina: due pesi e due misure nel puntare sulla cultura, al di qua e al di là delle Alpi.
– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.