Lo Strillone: trafugare reperti a Pompei? Facilissimo secondo l’inchiesta shock di Panorama. E poi addio Hollein, Munch a Fumetti, Bonalumi al MARCA…

Quanto ci vuole a rubare un reperto da Pompei e portarselo a casa indisturbati? Un paio d’ore e un bella faccia tosta: inchiesta stile Striscia la Notizia per Panorama, che mette a nudo le ennesime tragedie gestionali del sito archeologico. Una graphic novel per raccontare Munch su Il Venerdì, la Biennale del Disegno di Rimini […]

Quotidiani
Quotidiani

Quanto ci vuole a rubare un reperto da Pompei e portarselo a casa indisturbati? Un paio d’ore e un bella faccia tosta: inchiesta stile Striscia la Notizia per Panorama, che mette a nudo le ennesime tragedie gestionali del sito archeologico. Una graphic novel per raccontare Munch su Il Venerdì, la Biennale del Disegno di Rimini su Sette. Colonia: L’Espresso annuncia la mostra di Pier Huyghe al Ludwig Museum.

Coccodrillo su Il Giornale e su La Stampa per la morte dell’austriaco Hans Hollein, padre di quella che Celant definì architettura radicale.

Renato Barilli recensisce per L’Unità la retrospettiva su Bonalumi al MARCA di Catanzaro; i maestri britannici in mostra a Roma, da Turner a Reynolds, si prendono la scena su Avvenire. Nella Capitale anche Quotidiano Nazionale per la scultura post-augustea esposta da oggi all’Ara Pacis.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.