Art Digest: il ritratto inglese? È uomo, e senza quote rosa. Quando Gabo faceva il Sandro Ciotti. Campa cavallo, che il Musée Picasso riapre

Nell’Italia che si riscopre “corretta”, ci sarebbe sicuramente qualcuno pronto a invocare la parità di genere, altrimenti detta “quote rosa”: il British Portrait Award annuncia la sua shortlist, e i finalisti sono tre artisti, uomini: Thomas Ganter, Richard Twose e David Jon Kassman… (theguardian.com) Tutti scrivono in queste ore tutto dell’appena scomparso Gabriel García Márquez. […]

Il pittore scozzese Alan Davie

Nell’Italia che si riscopre “corretta”, ci sarebbe sicuramente qualcuno pronto a invocare la parità di genere, altrimenti detta “quote rosa”: il British Portrait Award annuncia la sua shortlist, e i finalisti sono tre artisti, uomini: Thomas Ganter, Richard Twose e David Jon Kassman… (theguardian.com)

Tutti scrivono in queste ore tutto dell’appena scomparso Gabriel García Márquez. Il quotidiano spagnolo ABC va a scovare la curiosità: ovvero l’unica volta che in vita sua Gabo entrò in uno stadio, a cui seguì l’unico suo scritto a tema sportivo… (abc.es)

È stato un grande rappresentante dell’Espressionismo Astratto di marca europea fra gli anni ‘50 e ‘60. La sua opera, a cui tanto ha guardato David Hockney, è attualmente oggetto di una retrospettiva alla Tate Britain: a 93 anni è morto il pittore scozzese Alan Davie… (telegraph.co.uk)

Campa cavallo, che il Musée Picasso riapre. Ennesimo rinvio per rivedere la collezione parigina, la cui sede è chiusa da oltre 4 anni: appuntamento a data imprecisata, probabilmente alla fine di quest’anno… (nytimes.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.