Art Digest: Giuseppe Penone nuovo Re di Versailles. Quel fortunato bastardo di Aby Rosen. Lady Gaga laureata artista da Yoko Ono

Per tutta l’estate, dall’11 giugno, la sua opera invaderà le château de Versailles, onore spettato finora a pochi grandi big. E intanto Giuseppe Penone si racconta in una lunga intervista a Le Figaro… (lefigaro.fr) “Sai cosa? Io sono un fortunato bastardo”. Questo dice a sé stesso, tutte le mattine, Aby Rosen, mega-collezionista/viveur abituato a incrociare […]

Aby Rosen

Per tutta l’estate, dall’11 giugno, la sua opera invaderà le château de Versailles, onore spettato finora a pochi grandi big. E intanto Giuseppe Penone si racconta in una lunga intervista a Le Figaro… (lefigaro.fr)

Sai cosa? Io sono un fortunato bastardo”. Questo dice a sé stesso, tutte le mattine, Aby Rosen, mega-collezionista/viveur abituato a incrociare il fioretto di Tom Wolfe. Lo ritrae il bel pezzo del New York Times… (nytimes.com)

Vicende ricorrenti, che fanno sognare tutti: negli anni ’50 un professore della inglese University of Reading acquista per 5 sterline un disegno. Rimasto chiuso per decenni in un armadio, ora si scopre essere un Rubens… (guardian.co.uk)

Non si è vista, quest’anno, alla vernice della Biennale di Venezia. Yoko Ono era impegnatissima a Londra, dove cura l’edizione del Meltdown Festival che si apre a giorni: fra gli ospiti, Patti Smith, Marianne Faithfull, Lady Gaga… (telegraph.co.uk)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.