Ma lo sapevate che Francis Ford Coppola ha girato Il Padrino (parte III) a Taormina? Ora arrivano un libro e una mostra a raccontare tutto il cinema nato nella perla della costiera etnea

  Il cinema sopra Taormina. È il titolo del libro, curato da Ninni Panzera, che celebra la città del messinese come set privilegiato di ben quaranta film, italiani e stranieri, dall’epoca del muto fino ai giorni nostri. Ed è anche il titolo di una mostra che si inaugura domani – 7 maggio alle 18.30 – […]

 

Il cinema sopra Taormina. È il titolo del libro, curato da Ninni Panzera, che celebra la città del messinese come set privilegiato di ben quaranta film, italiani e stranieri, dall’epoca del muto fino ai giorni nostri. Ed è anche il titolo di una mostra che si inaugura domani – 7 maggio alle 18.30 – alla Casa del Cinema di Roma. Un percorso che porta a ripercorrere quasi cento anni di storia del cinema attraverso locandine, manifesti, cineromanzi e foto di scena, a partire dal primissimo L’appel du sang girato da Louis Mercanton nel lontano 1919, ma annoverando anche titoli indimenticabili come L’avventura di Michelangelo Antonioni o Il Padrino (parte III) di Francis Ford Coppola.
Nel corso della serata, alle 20.30, dopo la presentazione del libro ci sarà anche la proiezione del film di montaggio di Fabio Schifilliti che racconta per immagini le sequenza più suggestive dei film girati a Taormina, e de L’altro piatto della bilancia di Mario Colucci, pellicola inedita del 1972 con Catherine Spaak e Philippe Leroy. La mostra, organizzata dall’associazione culturale La Zattera dell’Arte in collaborazione con l’Assessorato Turismo Regione Siciliana e il Taormina Film Fest, resterà aperta al pubblico fino al 5 giugno.

– Beatrice Fiorentino

CONDIVIDI
Beatrice Fiorentino
Giornalista freelance e critico cinematografico, scrive per la pagina di Cultura e Spettacoli del quotidiano Il Piccolo e per diverse testate online. Dal 2008 collabora con l'Università del Litorale di Capodistria, dove insegna Linguaggio cinematografico e audiovisivo. Dal 2015 cura la sezione Nuove Impronte di ShorTS - International Film Festival e fa parte della commissione Film della Critica del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani. Cura eventi, presentazioni e rassegne cinematografiche e dal 2016 è selezionatore per la Settimana Internazionale della Critica di Venezia.