Una performance lunga 84 anni. Alla Galleria Bianconi di Milano la quinta tappa di Click or Clash? Strategie di collaborazione, protagonisti Pablo Helguera e Icaro Zorbar

L’opening? È una performance. Anzi, quattro. Approfondire la relazione tra artista, opera d’arte e pubblico: questo l’obbiettivo della quinta tappa di Click or Clash? Strategie di collaborazione, a cura di Julia Draganovic e Claudia Loeffelholz, in programma alla Galleria Bianconi di Milano, con la collaborazione de LaRete Art Projects. Che per questa nuova esplorazione chiamano in causa […]

Pablo Helguera. Dalla serie Artoons. Courtesy of the artist

L’opening? È una performance. Anzi, quattro. Approfondire la relazione tra artista, opera d’arte e pubblico: questo l’obbiettivo della quinta tappa di Click or Clash? Strategie di collaborazione, a cura di Julia Draganovic e Claudia Loeffelholz, in programma alla Galleria Bianconi di Milano, con la collaborazione de LaRete Art Projects. Che per questa nuova esplorazione chiamano in causa proprio il pubblico sotto il titolo di It’s your turn! – è il tuo turno -, invitando alla regia Pablo Helguera – già direttore dei programmi per adulti e accademici del MoMA di New York – Icaro Zorbar e Susanne Bosch. Il primo presenterà tre performance. La prima, inedita, Vita Vel Regula (Rules of Life, è ispirata al racconto “I sette messaggeri” di Dino Buzzati e prevede la consegna di 16 buste a chi parteciperà: ogni busta contiene l’istruzione di un atto performativo da compiere lungo un calendario che dura 84 anni, per una performance che esiste anche oltre la vita dell’artista e dei soggetti coinvolti.
Per le due performances successive, re-enactment di The Seven Bridges of Königsberg e Enneagram, l’artista leggerà con le sue 49 carte il presente, il passato e il futuro (nell’arte) del suo interlocutore, interpretando successivamente le sue risposte in un test psicologico per art addicted. Icaro Zorbar, invece, tra i protagonisti della edizione 2009 di Younger than Jesus al New Museum di New York, presenterà per la prima volta in Italia le sue macchine celibi, animando la sua installazione assistita Canción Para un Amor Posible, Instalacion atendida No.8.

Inaugurazione: giovedì 28 febbraio 2013 – ore 18,30
Galleria Bianconi
Via Lecco 20, Milano
www.galleriabianconi.com

  • SAVINO MARSEGLIA

    Dio mio, ma perchè non si epurano queste monotone performance che hanno fatto il loro tempo…

    Nulla di queste performance possono essere confrontate alla gioia del contadino, su verdi campi, mandorli fioriti…, dove c’è vera letizia,

    Gli artisti che operano fuori dallo stagno artificiale dell’arte lo sanno!