Miami Updates: Seven, la fiera non fiera che ti sorprende. Sette gallerie in un capannone di Midtown. Alta qualità e buone idee per la terza edizione

I nomi delle gallerie organizzatrici sono anche piuttosto noti. P.P.O.W. e Postmasters, entrambe di New York. E poi ci sono Pierogi (Brooklyn), Hales (Londra), Ronald Feldman (Miami), BravinLee (New York) e Winkelman (New York). Sette gallerie, appunto, come indica il nome della fiera: Seven, formalizzato con la sagoma della palla 7 del biliardo, quella nera. […]

Seven, Miami

I nomi delle gallerie organizzatrici sono anche piuttosto noti. P.P.O.W. e Postmasters, entrambe di New York. E poi ci sono Pierogi (Brooklyn), Hales (Londra), Ronald Feldman (Miami), BravinLee (New York) e Winkelman (New York). Sette gallerie, appunto, come indica il nome della fiera: Seven, formalizzato con la sagoma della palla 7 del biliardo, quella nera.
Presente da quest’anno anche a New York durante la settimana di Frieze, in maggio, Seven torna a Miami per la sua terza edizione, riconfermandosi come un progetto di alta qualità, sia grazie al livello delle gallerie, sia per le buone idee messe in campo. Un esempio? Gli stand, di fatto, non esistono: c’è un lungo desk lineare all’ingresso con tutte le gallerie in fila. Il resto dello spazio è tutto lasciato alle opere. E così la fiera si fa mostra.

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.