Festival di Roma al Maxxi. Tante iniziative chic & cheap: sette giorni non stop, tra masterclass e proiezioni a oltranza. Incontrando Paul Verhoeven e Douglas Gordon

Dodici ore al Maxxi. Dal 10 al 17 novembre, escluso il lunedì (giornata di chiusura istituzionale per ogni museo che si rispetti), il Museo del XXI secolo resterà aperto dal mattino a sera inoltrata. Sette mostre in corso, cinquanta film del concorso omonimo, proposti dal “Festival Internazionale del Film di Roma”, e immancabili spazi per […]

Paul Verhoeven

Dodici ore al Maxxi. Dal 10 al 17 novembre, escluso il lunedì (giornata di chiusura istituzionale per ogni museo che si rispetti), il Museo del XXI secolo resterà aperto dal mattino a sera inoltrata. Sette mostre in corso, cinquanta film del concorso omonimo, proposti dal “Festival Internazionale del Film di Roma”, e immancabili spazi per il relax e la ricreazione.
Per il pubblico dell’Auditorium, invece, tre masterclass d’occasione, dove ci si potrà confrontare direttamente con Walter Hill (I guerrieri della notte48 ore e Strade di fuoco, produttore di Alien di Ridley Scott e dei due sequel), Paul Verhoeven (RoboCop, 1987, Atto di forza, 1990 e Basic Instinct, 1992), James Franco (127 ore, i tre Spider-Man, Milk) e Douglas Gordon (Turner Prize a soli trent’anni, tra i maggiori artisti visivi al mondo).
Curioso l’incontro con Verhoeven, che presenterà il suo esperimento di cinema partecipato Steekspel / Tricked, un film visionario in cui i suoi fan, attraverso i social network, hanno determinato lo sviluppo della storia e contribuito alla scrittura dei dialoghi. Per l’inizio delle danze è solo questione di ore.

–  Federica Polidoro

www.romacinemafest.it

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.