Sport Your Food. Quando il cibo si sposa con lo sport. E con l’arte. Una mostra-evento, a Milano, celebra il coté creativo del settore gastronomico, guardando alle Olimpiadi

Si chiama Sport Your Food ed è un omaggio all’incontro virtuoso tra cibo e sport. Non nella classica chiave nutrizionista-salutista, ma in un’ottica puramente culturale, dal taglio creativo. Il progetto ideato da Rossella Canevari, scrittrice e sceneggiatrice, in collaborazione con il giornalista gastronomico Paolo Marchi, ha infatti i tratti di una vera e propria mostra-evento, […]

Fulvio Di Piazza, Dopo la pioggia, 2001

Si chiama Sport Your Food ed è un omaggio all’incontro virtuoso tra cibo e sport. Non nella classica chiave nutrizionista-salutista, ma in un’ottica puramente culturale, dal taglio creativo. Il progetto ideato da Rossella Canevari, scrittrice e sceneggiatrice, in collaborazione con il giornalista gastronomico Paolo Marchi, ha infatti i tratti di una vera e propria mostra-evento, inserita all’interno della seconda edizione dell’International Migration Art Festival (IMAFestival), diretto dalla stessa Canevari.
La location è il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, prima tappa di un tour internazionale che toccherà New York e Londra, tra giugno e agosto. E proprio nella capitale britannica l’opening coinciderà con l’attesissima apertura dei Giochi Olimpici.
Insolito e intrigante il concept, che vede a fianco, in una sorta di schema costruito su rimandi e reciproche corrispondenze, cinque chef e cinque artisti, invitati a lavorare a coppie intorno a cinque discipline olimpiche: ogni chef ha creato una raffinata videoricetta, mentre ogni artista ha dato vita a un’opere. Ecco tutti i duetti: il tristellato celebrity chef Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, insieme al fotografo e scultore newyorkese Gregg LeFevre, ispiratisi al Salto con l’Asta; la talentuosa chef pugliese Cristina Bowerman e il visionario pittore siciliano Fulvio Di Piazza, che hanno interpretato il Lancio del Disco; Lorenzo Cogo, giovane promessa della gastronomia italiana, con il fotografo Silvio Giordano, cimentatisi nell’interpretazione dei 110m ad ostacoli; Nuno Mendes, chef portoghese che ha conquistato Londra, accanto alla fotografa scozzese di origini cinesi Gayle Chong Kwan, entrambi ispiratisi al nuoto sincronizzato; lo chef coreano Hooni Kim e il pittore giapponese Shigeru Oyatani, che hanno scelto di confrontarsi con la disciplina del Tiro con l’Arco. Infine, una chicca hi-tech: a introdurre la mostra saranno gli ologrammi dei dieci protagonisti, che, grazie a una sorprendente tecnologia, vivranno nello spazio come presenze virtuali, dialogando tra suggestioni artistiche, sportive ed enogastronomiche.

– Helga Marsala

“Sport Your Food”
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Milano
5-20 maggio 2012
www.sportyourfood.com
www.imafestival.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Da gennaio 2018 è Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana.