Sculture in vetrina. A Natale MUSMA on Shops porta l’arte contemporanea tra le vie del centro di Matera

Se la prassi di arricchire contesti urbani con imponenti installazioni suscita spesso provocatori dibattiti sulla cosiddetta “arte pubblica”, ci si può imbattere in iniziative che, meno maestose, riescono a solleticare la curiosità dei passanti. Se poi l’espediente utilizzato è il consueto shopping natalizio, una semplice passeggiata tra le vie del centro storico può trasformarsi in […]

Se la prassi di arricchire contesti urbani con imponenti installazioni suscita spesso provocatori dibattiti sulla cosiddetta “arte pubblica”, ci si può imbattere in iniziative che, meno maestose, riescono a solleticare la curiosità dei passanti. Se poi l’espediente utilizzato è il consueto shopping natalizio, una semplice passeggiata tra le vie del centro storico può trasformarsi in un singolare approccio verso i linguaggi dell’arte plastica.
Superare i limiti fisici del museo come spazio espositivo, e permettere all’arte di confluire nel tessuto urbano con l’esposizione di 22 opere in altrettante vetrine dei negozi: è questa la ricetta di MUSMA on Shops, iniziativa promossa dal Museo della Scultura Contemporanea di Matera dall’8 dicembre al 6 gennaio 2012. L’unico museo italiano interamente dedicato alla scultura, allestito a Palazzo Pomarici, nel cuore dei Sassi, lascia pensare ancora una volta che è possibile godere dell’arte con meno clamore. Tra le iniziative collaterali del museo per il periodo natalizio, la mostra Giacinto Cerone e la Lucania, e il Presepe trasparente di Barbara Salvucci.

– Vincenzo Santarcangelo

www.musma.it

CONDIVIDI
Vincenzo Santarcangelo
Vincenzo Santarcangelo è dottore di ricerca in filosofia e membro del gruppo di ricerca LabOnt presso l'Università di Torino. È stato visiting PhD student presso il Cognition Institute della Plymouth University. Ha tenuto corsi di Estetica presso l'Università di Genova, il Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea (Rivoli) e il MADRE Museo di Arte Contemporanea DonnaRegina (Napoli). Collabora con il Corriere della Sera (La Lettura) e con Rai Cultura. Su Artribune cura le rubriche “Octave Chronics” e “Dialoghi di Estetica”. È direttore artistico della rassegna musicale “Dal Segno al Suono”, presso il MUSMA. Museo della Scultura Contemporanea (Matera), e consulente di "Firenze Suona Contemporanea" ed "EstOvest Festival".
  • Michele De Luca

    Mi sembra un’intelligente iniziativa che renderà ancora più partecipi e consapevoli i cittadini materani e i turisti che visitano la città dei Sassi nel periodo natalizio della nuova e stimolante presenza a Matera di questo museo nato pochi anni fa a cura del Prof. Giuseppe Appella e divenuto in breve tempo un “luogo” tra i più importanti nello scenario museale italiano, oltre che ulteriore motivo di richiamo e di interesse per Matera, sede – peraltro – da oltre venticinque anni, delle “grandi mostre” estive nelle Chiese Rupestri (e da quando è nato nello stesso Museo) dedicate alla più importante e significativa scultura italiana ed internazionale. Bella iniziativa: come dire che grazie al “MUSMA on Shops” tutte le strade di Matera, con le sculture esposte nelle vetrine addobbate per le feste, portano a Palazzo Pomarici, splendida sede del suo Museo della Scultura Contemporanea.