I primi giorni del Festival di Roma hanno avuto pochi lampi di luce. Il red carpet d’apertura ha visto una sfilata di italiani e nessuna stella internazionale. Venerdì a sfilare c’era Clive Owen, che il giorno dopo ha incontrato il pubblico in un dibattito. La serie di cui è protagonista è The Knick, capolavoro televisivo firmato Soderberg. Interessante la pellicola drammatica Still Alice, ma il cast troppo costoso (Julianne Moore, Kristen Stewart, Alec Baldwin e Kate Bosworth) era rappresentato solo da uno dei due registi: Wash Westmoreland, che noi abbiamo incontrato in un intenso one to one, prossimamente online. Sfila Lapo Elkann in sedia a rotelle con Ginevra – che distribuisce il film – per la prima pubblica.

Sabato è stata la giornata di Stephen Daldry (Billy Elliot, The Hours, The Readers) con Trash, un film sull’amicizia ambientato nelle favelas brasiliane. In serata in pasto ai fotografi finisce quindi una delle interpreti principali, l’attesa Rooney Mara. Festa, poi, per Takashi Miike che ritira il Maverick Director Award. Intanto noi, al rientro da un’intervista che sveleremo nei prossimi giorni, abbiamo scovato Richard Gere: domenica è la sua giornata con Time Out of Mind. Di sabato il Parco della Musica è nettamente più popolato, ma le folle oceaniche di qualche anno fa sono solo un pallido ricordo.

Federica Polidoro

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.