Palinopsia: una mostra a metà al Pastificio Cerere

Pastificio Cerere, Roma – fino all’8 novembre 2013. Il percorso espositivo, curato da Alessandro Dandini de Sylva, è dedicato a Enrico Boccioletti. “Palinopsia”, progetto realizzato dal giovane artista, è inserito nel circuito di Fotografia- Festival Internazionale di Roma XII Edizione.

Enrico Boccioletti - Palinopsia - veduta della mostra presso il Pastificio Cerere, Roma 2013

Immagini diversificate e a tratti discutibilmente comprensibili invadono le sale espositive della Fondazione Cerere, situata nel quartiere romano di San Lorenzo. Improbabili paesaggi, ritratti bizzarri e grandi composizioni particolareggiate sono protagonisti delle opere di Enrico Boccioletti (Pesaro, 1984). L’artista in questa mostra presenta dei lavori nei quali il risultato finale riguarda il processo di creazione e alterazione dell’immagine: come, attraverso le evoluzioni del digitale, si modifica quotidianamente il linguaggio della fotografia contemporanea.
Nonostante la tematica concettuale risulti interessante, come anche alcune opere di piccole dimensioni dove l’artista pone l’attenzione agli interventi manuali che modificano la fotografia, tuttavia nel complesso Palinopsia perde d’intensità comunicativa soprattutto nella scelta delle composizioni dagli effetti digitali che occupano i grandi formati.

Giuseppe Arnesano

Roma // fino all’8 novembre 2013
Enrico Boccioletti – Palinopsia
a cura di Alessandro Dandini de Sylva
FONDAZIONE PASTIFICIO CERERE
Via degli Ausoni 7
06 45422960
[email protected]
www.pastificiocerere.it

CONDIVIDI
Giuseppe Arnesano
Storico dell'arte e curatore indipendente. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali all'Università del Salento e in Storia dell'Arte Moderna presso l'Università La Sapienza di Roma. Ha conseguito un master universitario di I livello alla LUISS Master of Art di Roma. Giornalista pubblicista, iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti dal 2011, collabora come critico d’arte con Artribune dal 2011. Nel settore della comunicazione culturale, dal 2013 a oggi, ha lavorato con la Soprintendenza Speciale del Polo Museale Romano, con la Fondazione Torino Musei e la Fondazione Carriero a Milano. Tra le mostre recenti è co-curatore del progetto “Studio e Bottega - Tradizione e Creatività nel segno dell’Arte”, ideato da Ilaria Gianni e realizzato negli spazi della Fondazione Pastificio Cerere di Roma.