Italia fulcro dell’Anno Europeo del patrimonio culturale nel 2018. Si parte da ArtLab Mantova

L’ultima tappa italiana di ArtLab 17 riunisce a Mantova professionisti della cultura di tutta Italia per studiare le linee di lavoro che valorizzino il patrimonio, in vista dell’appuntamento internazionale del 2018

Edizioni precedenti di ARTLAB
Edizioni precedenti di ARTLAB

Il patrimonio culturale rappresenta una risorsa identitaria importante, da promuovere attraverso la valorizzazione della diversità di cui è portatore. Per questo motivo, con una dotazione finanziaria di otto milioni di euro, il 2018 è stato designato dall’Unione Europea Anno europeo del patrimonio culturale (EYCH – European Year of Cultural Heritage), che sarà presentato al Forum Europeo della Cultura a Milano i prossimi 7 e 8 dicembre.

LA CULTURA AL CENTRO DELLE POLITICHE EUROPEE

“Con il 2018 Anno europeo del Patrimonio abbiamo l’occasione concreta di mettere al centro delle politiche europee la cultura, il patrimonio culturale materiale, immateriale e digitale e il dialogo interculturale”, ha dichiarato Silvia Costa, Parlamentare europea, Rappresentante del Parlamento Europeo nel Comitato di Coordinamento Europeo dell’Anno del Patrimonio, durante la presentazione del programma alla Camera dei Deputati. “Una straordinaria occasione per identificare e promuovere i temi strategici che dovranno costituire l’Agenda europea della cultura 2019-2021. L’Italia in questo gioca un ruolo fondamentale e avrà un palinsesto ricco di proposte e di impegni frutto del lavoro di squadra con Il Ministro Franceschini, il Parlamento, le Regioni, istituzioni e protagonisti della cultura e dell’arte”.

Edizioni precedenti di ARTLAB, photo Elisa Gobbi Frattini
Edizioni precedenti di ARTLAB, photo Elisa Gobbi Frattini

“PROVE TECNICHE” AD ARTLAB 17 A MANTOVA

Un assaggio lo si potrà avere già a partire dalla prossima edizione di ArtLab 17, il grande laboratorio dedicato all’innovazione delle politiche, dei programmi e delle pratiche culturali promosso dalla Fondazione Fitzcarraldo di Torino che a ottobre volerà in Germania per prendere parte alla seconda edizione di THE ARTS+: il 28 e 29 settembre, infatti, riunirà a Mantova i più qualificati professionisti della cultura e della creatività. Da Sud a Nord, dal teatro al gaming, dalle strategie urbane alle soprintendenze, ruoli e zone diverse dell’Italia individueranno le linee guida e le indicazioni operative per valorizzare i patrimoni culturali del nostro Paese (materiali, immateriali o digitali) nel 2018 e negli anni a venire.

LA VISIONE DELLA FONDAZIONE FITZCARRALDO

“La tappa di Mantova, ultimo appuntamento italiano del percorso di ArtLab 17, amplifica ed esemplifica  lo spirito del progetto: condivisione, confronto, riflessione onesta, critica lucida, propositiva, trasversale e costante tra istituzioni, operatori professionali del mondo culturale e creativo e società civile”, ha affermato Ugo Bacchella, Presidente Fondazione Fitzcarraldo. “Il presente e soprattutto il futuro del patrimonio culturale, che nel 2018 sarà al centro dell’agenda Europea, rappresenta il cuore della due giorni di lavoro mantovana che si prefigge di individuare e sottoporre agli interlocutori istituzionali, anche in occasione del Forum Europeo della Cultura di dicembre, indicazioni programmatiche e operative per valorizzare il patrimonio culturale negli anni futuri”.

– Claudia Giraud

artlab.fitzcarraldo.it/it/eventi/mantova-2017

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).