Verso i 100 anni di Bauhaus: Anni Albers alla Tate Modern nella prima grande retrospettiva in UK

In autunno la Tate Modern di Londra presenterà la prima grande retrospettiva in terra britannica dell’artista tessile del Bauhaus. Con oltre 350 opere, molte delle quali esposte per la prima volta nel Regno Unito.

Anni Albers in her weaving studio at Black Mountain College, 1937
Anni Albers in her weaving studio at Black Mountain College, 1937

In vista del centenario della nascita del Bauhaus – che ricorrerà nel 2019 – la Tate Modern di Londra presenta in autunno la prima grande retrospettiva in terra britannica, dedicata al lavoro dell’artista tessile Anni Albers (1899-1994). Nata a Berlino al volgere del secolo, Annelise Else Frieda Fleischmann arriva come studentessa al Bauhaus nel 1922. Lì ha la possibilità d’incontrare non solo il suo futuro marito Joseph Albers, ma anche altre figure chiave del modernismo, tra cui Vassily Kandinsky e Paul Klee. Nonostante il Bauhaus aspirasse alla parità tra i sessi, le donne venivano comunque scoraggiate all’apprendimento di alcune materie, inclusa la pittura. Albers, così, inizia suo malgrado a tessere, ma è proprio in quel settore che trova il suo mezzo espressivo privilegiato, dedicando così gran parte della sua carriera alla tessitura. La mostra esplorerà come lì, nel vivace laboratorio tessile della scuola, la tradizionale tessitura a mano viene reinventata dall’artista in chiave moderna. Il tutto riunendo le sue opere più importanti dalle collezioni europee e americane, molte delle quali saranno esposte per la prima volta nel Regno Unito. Ecco le immagini.

– Claudia Giraud

Anni Albers
Dall’11 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019
Tate Modern, Bankside, London
https://www.tate.org.uk

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).