Su Sky Arte: Hitler e Bob Dylan, fra realtà e finzione

Il canale tematico satellitare dedica all’universo delle “leggende metropolitane” un focus volutamente in bilico tra fiction e concretezza, miti urbani e realtà.

Adolf the Artist Iwan Rheon (Adolf Hitler) ©Roughcut Television Ltd
Adolf the Artist Iwan Rheon (Adolf Hitler) ©Roughcut Television Ltd

Lunedì 18 dicembre su Sky Arte HD è tempo di Urban Myths, la saga che accende i riflettori sulla categoria delle leggende metropolitane, scandagliandone i contorni. Il sipario si alzerà su Adolf Hitler, artista, l’episodio incentrato sulle ambizioni creative di un giovane Hitler, prima che quest’ultimo diventasse uno dei flagelli della Storia recente. Al centro di numerosi racconti e testimonianze, non sempre verificati, le velleità artistiche di Hitler si manifestarono nei primi anni del secolo scorso quando, nel 1907, egli tentò di accedere all’Accademia delle Belle Arti di Vienna, fallendo nell’impresa e, probabilmente, cambiando per sempre il destino dell’umanità intera. A seguire, un rapido cambio di scenario e di epoca guiderà il pubblico al cospetto di Bob Dylan, cui si ispira Knockin’ on Dave’s door. Leggenda vuole che il celebre menestrello del rock abbia trascorso un pomeriggio a chiacchierare e sorseggiare tè in compagnia di un Dave Stewart qualunque, credendolo, però, il chitarrista degli Eurythmics. Dove finisce la realtà e inizia la menzogna?

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…

http://arte.sky.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.