Daniel Libeskind conquista la vetta di Varsavia con Zlota44. La nuova architettura residenziale dell’architetto di origini polacche sarà tra le più alte e lussuose d’Europa

Print pagePDF pageEmail page

Daniel Libeskind, Zlota44, Varsavia

Daniel Libeskind, Zlota44, Varsavia

Uno dei più alti e lussuosi grattacieli residenziali d’Europa: così si definisce Zlota44, nuova architettura di 192 metri di altezza e 52 piani, nel centro di Varsavia, che marchia lo skyline della capitale con il design e le forme decostruite inconfondibili di Daniel Libeskind.
Americano, ma di origini polacche, l’architetto racconta di essersi lasciato ispirare dalla storia travagliata della città e, allo stesso tempo, dalla sua forte identità presente, proiettata verso il futuro. Ne è risultato un’architettura scomposta, dinamica, scultorea, che – senza dubbio – diventerà una nuova icona nel paesaggio urbano di Varsavia.

Zlota 44, interni

Zlota 44, interni

Pronto per la metà del 2016, il grattacielo ha immesso nel mercato immobiliare 287 appartamenti di diverse metrature, ma tutti caratterizzati da un design d’interni elegante e curato nel dettaglio dallo studio internazionale Woods Bagot. I futuri residenti potranno usufruire di spazi comuni esclusivi, come una piscina da 25 metri, una spa, una palestra, un cinema con un simulatore di golf, diverse sale conferenze e persino una cantina con vini pregiati. Ecco qualche immagine in anteprima.

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community