Mimmo Frassineti immortala i murales di Roma. Una mostra al Museo Bilotti, per raccontare il fermento di una scena. Con un ciclo di talk

Print pagePDF pageEmail page

Mimmo Frassineti, Urbs Picta - un murale di 2501 al Pigneto

Mimmo Frassineti, Urbs Picta – un murale di 2501 al Pigneto

LA STREET ART ROMANA NEGLI SCATTI DI UN REPORTER
Nell’Aranciera di Villa Borghese, o Museo Carlo Bilotti, si fondono due epoche lontane dell’architettura urbana di Roma. Entrando nello spazio espositivo, sulla destra, protetto da una teca, si incrocia quel che resta delle festose decorazioni dell’ex Casino dei Giuochi d’Acqua. Sula sinistra, a contrasto, memorie di una nuova forma di decorazione urbana esplosa tra le città contemporanee: si tratta di “Urbs Picta” (fino al 17 Gennaio 2016), mostra di Mimmo Frassineti, fotografo e fotoreporter nato in quel di Castel San Pietro, vicino Bologna.
Gli scatti di Frassineti immortalano, ad esempio, l’opera di un altro bolognese, Blu, che sulla facciata dell’Acrobax (Ex Cinodromo di Roma) dipinse delle moderne colonne corinzie, statue e volte, con la sua consueta vis polemica. C’è poi la testimonianza del perduto murale del francese Seth, che abitava l’ingresso della metro A – stazione Spagna – nel 2014. Ed è raccontata la storia dei piloni della sopraelevata, nel Prenestino, dove le scanalature delle colonne lasciano il posto a poster, murales e stencil. E ancora i progetti per San Basilio, Tormarancia, il Quadraro, il Pigneto, Ostiense, portati avanti da associazioni, curatori, gallerie. Mimmo Frassineti disegna una nuova mappa di Roma, da San Lorenzo a Testaccio, passando per il Quarticciolo. Una nuova città analoga raccontata da immagini colorate, tatuate sui vecchi muri della città Eterna.

Mimmo Frassineti, Urbs Picta - Street Art al Quadraro

Mimmo Frassineti, Urbs Picta – Street Art al Quadraro

URBAN TALKS. DIALOGHI SULLO STATO DELL’ARTE URBANA
Ad accompagnare la mostra anche un ciclo di incontri sotto forma di dialogo-intervista con artisti, fotografi, curatori, addetti ai lavori: gli Urban Talks, ideati e condotti dalla storica dell’arte Simona Capodimonti, provano a fare il punto sullo stato dell’arte urbana e ad entrare nel vivo del dibattito critico attuale.
Il primo, tenutosi lo scorso 25 novembre, col titolo “Fotografia di strada ed arte urban”, è stata l’occasione per presentare  il volume “Street Art a Roma. Come cambia la città”, edito da De Luca Editori d’Arte in occasione della mostra “Urbs Picta”. A dicembre 2015 e gennaio 2015 sono attesi i talk su “Stato dell’arte urbana nei quartieri di Roma”, “Dibattito critico sull’Urban Art”, “Il sistema dell’Urban Art”, “Spazi alternativi” e “Globalizzazione dell’Urban Art”. Calendario è ancora in via di definizione.

– Alessandra Zucchetta

www.museocarlobilotti.it

 

 

 

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community