American Electronics in Rome: 50 anni di musica elettronica all’American Academy in Rome. Una giornata di live, da Alvin Curran a Teho Teardo

Print pagePDF pageEmail page

Villa Aurelia, a Roma

Villa Aurelia, a Roma

American Electronics in Rome (AER) è un evento/concerto/performance che intende rendere omaggio a un capitolo importante nella storia della musica. Quello risalente al giorno in cui il compositore John Eaton fonda uno studio di musica elettronica presso l’American Academy in Rome. È il 1965 e, da quel momento, una delle principali istituzioni americane all’estero per lo studio e per la ricerca avanzata nelle arti e nelle discipline umanistiche diventa, in poco tempo, anche un luogo di sperimentazioni musicali, esibizioni pubbliche e piccoli concerti su invito. Agevolando incontri e collaborazioni, fino alla nascita di alcuni ensemble aperti come Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza (con Ennio Morricone e l’americano Frederic Rzewski, tra gli altri) e Musica Elettronica Viva, una delle più importanti formazioni live electronics in tutto il mondo, fondata da Rzewski e Alvin Curran.
Ora, dopo cinquant’anni, alcuni dei protagonisti di quegli anni tornano a Roma per esibirsi con le nuove leve della musica elettronica contemporanea: Balance, il già citato Curran, J-Cush/Lite City Trax, Annie Gosfield & Chris Cutler (quest’ultimo noto per aver suonato in formazioni avant-garage come Pere Ubu e rock-progressive come Gong), Lory D, Ron Morelli, Teho Teardo, Ceccarelli & Roccato e Vipra. La manifestazione (già sold out) – in programma dalle ore 17 del 14 novembre presso l’Accademia Americana di Roma (ideatrice dell’evento in collaborazione con NERO, e a cura di Francesco de Figueiredo e Valerio Mattioli) – è composta da sessioni pomeridiane e serali, tra cui spettacoli dal vivo, dj set e una tavola rotonda.

Claudia Giraud

http://www.aarome.org/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community