SOS Battistero di Firenze. Un’edizione limitata del mitico foulard di Pucci, per sostenere il restauro del Bel San Giovanni

Print pagePDF pageEmail page

Il foulard Pucci battistero

Il foulard Pucci battistero

Per Laudomia Pucci – figlia del marchese Emilio e Ceo dello storico marchio haute couture made in Italy – il Battistero, con la sua forma ottagonale, è come una gemma incastonata nel centro di Firenze, proprio di fronte alla Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Al monumento, consacrato nel 1059 e citato in una celeberrima terzina dantesca, la maison fiorentina aveva già dedicato un foulard stampato nel 1957, che ne riproduceva la silhouette, traducendone le geometrie in spicchi colorati, e una operazione d’impacchettamento artistico, Monumental Pucci, nel giugno 2014.
Allora – in occasione dell’anniversario di Pitti – il Battistero, in fase di restauro, era stato coperto con una riproduzione del pattern dell’iconico carré: una sorta di gioco, in cui il Bel San Giovanni, reinterpretato dal grafismo caratteristico di Pucci, aderiva perfettamente all’architettura dell’edificio, evocandone le forme celate dalle impalcature. Adesso Pucci bissa, con un’operazione che andrà a sostenere la conservazione del Battistero: fino al 30 settembre 2015, sarà possibile acquistare via yoox.com, o sul sito di Emilio Pucci o nei monomarca di Roma, Firenze e Milano, un’edizione limitata dello storico fazzoletto in twill di seta, con la stampa d’archivio declinata nei toni freddi del blue, del verde e del lime…

– Maria Cristina Bastante

http://www.yoox.com/project/puccisosbattistero

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community