Milano Updates: la top 5 delle gallerie del settore ‘arte moderna’ di miart. Tanta qualità. Tanto made in Italy

Print pagePDF pageEmail page

Lo stand Tornabuoni a miart 2015

Lo stand Tornabuoni a miart 2015

Vincenzo de Bellis lo aveva preannunciato a margine della scorsa edizione “spingeremo ancora sulla qualità del settore moderno perché con quello trainiamo tutto il resto“. E così è stato. La sezione si chiama establish e così si chiama per tutte le gallerie che non siano quelle giovanissime emergenti o quelle di design. Ma nell’ambito della sezione establish le differenze ci sono nella parte finale del padiglione sono assiepate le gallerie che presentano delle proposte più orientate all’arte moderna ed al Novecento. Con una qualità alta e in crescita. Nel quadro di un arte – quella italiana del Novecento e del Dopoguerra – che sta letteralmente spopolando nelle aste di mezzo mondo. Abbiamo fatto una classifica delle proposte che ci sono sembrate più centrate.

5. TORNABUONI
Come al solito stand di dimensioni museali con allure museale per la galleria fiorentina (ma ormai multinazionale) dei Casamonti. Lucio Fontana, Arnaldo Pomodoro e sopratutto Alighiero Boetti da sballo.
Lo stand Poleschi a miart 2015

Lo stand Poleschi a miart 2015

4. CLAUDIO POLESCHI
Da una parte dello stand un po’ di ‘mercatino’ (niente di male, siamo ad una fiera). Ma una parte dello spazio è separta e dedicata ad una tagliente e netta piccola personale di Pino Pinelli. Con i lavori meno facili e più eleganti dell’artista siciliano.
Lo stand GAM a miart 2015

Lo stand GAM a miart 2015

Lo stand Tonelli a miart 2015

Lo stand Tonelli a miart 2015

3. GALLERIA D’ARTE MAGGIORE e GALLERIA TONELLI (a pari merito)
La prima con una mostra incredibile di sculture e non solo di Leoncillo. La seconda con le ceramiche di Lucio Fontana. Livello altissimo.

Lo stand Cardi a miart 2015

Lo stand Cardi a miart 2015

2. CARDI
Un secondo posto del podio anche per la costanza. In tutto il mondo, in dozzine di fiere, ogni due settimane, con pezzi (ormai quasi solo di arte italiana) di livello indiscutibile. Qui con Fontana, Boetti, Merz, Castellani, Bonalumi. Qui e sempre al top.

Lo stand Noire a miart 2015

Lo stand Noire a miart 2015

1. NOIRE
Basta la grande installazione di Giulio Paolini (La Casa di Lucrezio del 1972) per conquistare il gradino più alto. Bel ritorno per Noire a miart e al mondo delle fiere, ultimamente trascurato dal gallerista piemontese.
Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community