Tesori del Rinascimento restaurati alla Venaria. Ed esposti al Museo Ettore Fico

Firmato un protocollo d’intesa tra le due istituzioni piemontesi: al MEF si potranno vedere sia opere di arte antica che contemporanea restaurate nei laboratori di Venaria. Si comincia con una pala d’altare del ‘500.

Bellezza senza tempo - Museo Ettore Fico, Torino
Bellezza senza tempo - Museo Ettore Fico, Torino

Continuano le collaborazioni eccellenti della Fondazione Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale, diventata recentemente polo internazionale per la conservazione dell’arte contemporanea. Dopo il Castello di Rivoli e l’accordo con Intesa Sanpaolo, il Centro ha stretto per i prossimi anni una convezione con il Museo Ettore Fico di Torino che consisterà essenzialmente in micromostre, presso il MEF, di opere italiane di arte antica e contemporanea restaurate a Venaria. Il primo appuntamento, inaugurato giovedì 8 settembre per protrarsi fino al 2 ottobre, si chiama Bellezza senza tempo e consiste in un ciclo di incontri e nell’esposizione della tavola cinquecentesca Pietà con i Santi Ambrogio e Girolamo, di proprietà della Pinacoteca di Brera e proveniente dalla Chiesa parrocchiale di Paderno d’Adda (LC). La pala, firmata da Giovanni Ambrogio Della Torre – artista rinascimentale in contatto con la più nota figura di Gaudenzio Ferrari – presentava una complessa storia conservativa e forti problematiche di degrado che il restauro, appena concluso come tesi magistrale di una studentessa del Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università di Torino, ha permesso di cancellare.

I VISITATORI DEL MUSEO ASSISTONO AI RESTAURI
Un coinvolgimento – quello di laureandi – che dimostra la forte connotazione didattica e divulgativa del progetto, come ci ha confermato nella nostra breve video-intervista a latere della presentazione stampa il Presidente del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale, l’architetto Stefano Trucco: “il protocollo d’intesa consisterà in una collaborazione anche a livello di restauro, sia su opere del museo sia portando qui opere d’arte contemporanea per fare vedere come si fa un restauro”. Per quest’anno accademico, infatti, gli studenti del Corso di restauro dell’Arte contemporanea svolgeranno il loro tirocinio estivo su alcune opere di Ettore Fico recentemente affidate alle cure dei Laboratori di Venaria. Mentre, per quanto riguarda gli incontri al MEF è da segnalare quello del 23 settembre, quando il museo diventerà un cantiere di restauro aperto, dove il pubblico potrà incontrare docenti e studenti, conoscere da vicino gli “strumenti del mestiere” e vedere di persona gli interventi di restauro effettuati in loco sulle opere del pittore a cui è dedicato il museo torinese.

– Claudia Giraud

http://www.museofico.it/
http://www.centrorestaurovenaria.it/it/

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).