ContempoRai. Arte contemporanea su Radio Uno con le vite straordinarie degli artisti

Torna l’arte contemporanea, raccontata alla radio. La prima emittente nazionale propone per il mese di agosto ContempoRai, con una nuova serie dedicata alle biografie “eccessive” dei grandi protagonisti. Da Bacon a Yoko Ono, da Pollock a Cattelan…

Nicolas Ballario, conduttore di ContempoRai
Nicolas Ballario, conduttore di ContempoRai

Mentre Carlo Conti s’insedia – non senza qualche strascico polemico – alla direzione artistica del palinsesto radiofonico RAI, la prima emittente nazionale lancia la nuova serie di ContempoRai, dedicata alle vite esagerate dei protagonisti dell’arte contemporanea italiana e internazionale.
E se è vero che il filone biografico va per la maggiore, soprattutto quando si ha a disposizione una carrellata di personaggi notevoli – da Frida Kahlo a Francis Bacon, a Yoko Ono, a Peggy Guggenheim, a Vivian Meier – è altrettanto vero che il racconto, affidato alla sola narrazione, senza il supporto delle immagini, richieda una capacità affabulatoria non indifferente per tenere viva l’attenzione di chi ascolta e – perché no – per incuriosire soprattutto un pubblico di non addetti ai lavori.

UNA STRISCIA QUOTIDIANA DI  MEZZ’ORA
Dal 5 agosto, dal lunedì al venerdì alle 18, in una striscia di trenta minuti, sarà Nicolas Ballario – giornalista, critico e già conduttore della prima serie di ContempoRai, con Achille Bonito Oliva – con il supporto di un adeguata colonna sonora a raccontare una carrellata di esistenze straordinarie, pescando da un novero di protagonisti del Novecento “storico”, ma anche spuntando personaggi “eccentrici” come Oliviero Toscani o decisamente “pop” come Matt Groening, inventore geniale del caustico mondo dei Simpson.

www.contemporai.rai.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.