Sette record per artisti italiani all’asta de Il Ponte di Milano. Bruno Munari vola a 200mila euro

Top lot dell’asta sono stati comunque Fernand Léger, Jesus Rafael Soto e Christo. Vincenzo Agnetti a 100mila euro

Bruno Munari
Bruno Munari

Mancano pochi giorni al 21 giugno, ma il mondo che ruota attorno al mercato dell’arte pare non volerne sentire di arrendersi alle vacanze estive. A Londra si attende un’infuocata tornata di vendite per il 29 e 30 del mese, con un ritratto di Modigliani che promette grandi cose, così come i ben 9 Basquiat provenienti dalla collezione dell’attore Johnny Depp. Ma anche l’Italia si distingue, con un tessuto di piccole o medie case d’asta che magari non competono sui livelli di colossi come Christie’s o Sotheby’s, ma riescono a trovare una propria fondamentale identità nel sostegno di tanti artisti connazionali troppo spesso trascurati sulla scena globale. È il caso della milanese Il Ponte, che nella serata di vendite di Arte Moderna e Contemporanea tenuta nei giorni scorsi ha ottenuto un ottimo risultato complessivo, con 5,7 milioni di euro ti totale realizzati e il 92,7% di venduto.

Bruno Munari
Bruno Munari

TOP LOT DELL’ASTA: FERNAND LÉGER, CON 275MILA EURO
Ben 7 i nuovi record storici d’asta registrati, come quelli per Bruno Munari (€ 190.000,00), Aldo Galli (€ 55.000,00), Carmelo Cappello (€ 37.500,00), Giangiacomo Spadari (€ 32.500,00), Carlo Battaglia (€ 28.750,00), Marfa Futurista (€ 13.750,00), Ideo Pantaleoni (€ 11.250,00). “Se da un lato le aggiudicazioni di Galli, Pantaleoni, Rho, Munari e Reggiani dimostrano la crescente attenzione dei collezionisti per l’Astrazione italiana”, ha commentato il direttore del dipartimento Freddy Battino, “dall’altro, le ottime performance delle opere di Tano Festa (€ 50.000,00) e Mario Schifano (€ 32,500,00), consolidano il trend favorevole della Pop Art Italiana”. Top lot dell’asta sono stati comunque Fernand Léger (€ 275.000,00), Jesus Rafael Soto (€ 256.250,00), Christo (€ 125.000,00),Giacomo Balla (€ 162.500,00), Lucio Fontana (€ 137.500,00), Giuseppe Santomaso (€ 137.500,00), Giorgio Morandi (€ 107.500,00), Vincenzo Agnetti (€ 100.00,00).

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.