La “Via dei Musei” nasce a Napoli in via Duomo. E mette in rete sette istituzioni con un protocollo d’intesa. Attività comuni e biglietto ridotto

Nasce a Napoli la “Via dei Musei” che mette in rete i sette musei presenti lungo via Duomo, con una iniziativa, dal 1 aprile al 21 giugno, volta a incoraggiare il pubblico e i turisti alla visita e ad aumentare l’affezione ai luoghi del patrimonio culturale. Sono il Museo Civico “Gaetano Filangieri”, il Complesso Monumentale […]

Nasce a Napoli la “Via dei Musei” che mette in rete i sette musei presenti lungo via Duomo, con una iniziativa, dal 1 aprile al 21 giugno, volta a incoraggiare il pubblico e i turisti alla visita e ad aumentare l’affezione ai luoghi del patrimonio culturale. Sono il Museo Civico “Gaetano Filangieri”, il Complesso Monumentale di San Severo al Pendino, il Pio Monte della Misericordia, il Monumento Nazionale dei Girolamini, Quadreria e Chiostri, il Museo del Tesoro di San Gennaro, il Complesso Monumentale Donnaregina, il Museo Diocesano e il MADRE – Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina le sette meraviglie coinvolte. Chi entrerà pagando il biglietto in almeno uno di questi luoghi avrà diritto alla riduzione negli altri sei.

L’OBBIETTIVO
Creare un percorso culturale sotto il nome collettivo di “Via Duomo” è lo scopo dei rappresentanti di queste istituzioni che hanno firmato un protocollo di intesa con l’impegno a collaborare per la progettazione e realizzazione di programmi e attività comuni all’insegna del network in cui tutela e valorizzazione, ma anche diffusione della conoscenza dei sette musei, sono le parole chiave. Sono molto diversi i musei tra loro e ognuno con grandi motivi d’attrazione. Il Filangieri presenta una grande collezione numismatica, archivio e biblioteca nello splendido Palazzo Como; il Complesso Monumentale di San Severo al Pendino fu edificato nel 1575 sull’antica chiesa con ospedale di Santa Maria a Selice. Il Pio Monte della Misericordia conserva uno dei dipinti più famosi del Seicento Le Sette opere della Misericordia di Caravaggio. Ai Girolamini il visitatore troverà una ricca quadreria con opere, tra gli altri, di Guido Reni. Il tesoro di San Gennaro è famoso in tutto il mondo, il Complesso Monumentale Donnaregina offre un affascinante viaggio tra gotico e barocco, infine il Museo Madre la collezione d’arte contemporanea della città ed un ricco carnet di mostre temporanee.

www.comune.napoli.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.