Ecco i nomi dei 10 curatori della 16a Quadriennale d’arte di Roma. Ad aprile si conosceranno gli artisti invitati: a ottobre il via alla mostra

  Michele D’Aurizio, Luigi Fassi, Simone Frangi, Luca Lo Pinto, Matteo Lucchetti, Marta Papini, Cristiana Perrella, Domenico Quaranta, Denis Viva, Simone Ciglia & Luigia Lonardelli. Eccoli, i nomi dei curatori della 16a Quadriennale d’arte di Roma, appena annunciati dalla Fondazione La Quadriennale e dall’Azienda Speciale Palaexpo a seguito di un bando a inviti indetto lo […]

Palazzo delle Esposizioni

 

Michele D’Aurizio, Luigi Fassi, Simone Frangi, Luca Lo Pinto, Matteo Lucchetti, Marta Papini, Cristiana Perrella, Domenico Quaranta, Denis Viva, Simone Ciglia & Luigia Lonardelli. Eccoli, i nomi dei curatori della 16a Quadriennale d’arte di Roma, appena annunciati dalla Fondazione La Quadriennale e dall’Azienda Speciale Palaexpo a seguito di un bando a inviti indetto lo scorso settembre, rivolto a sessantanove curatori delle generazioni più recenti. Una procedura, molti ricorderanno, che per certi versi aveva molto ben impressionato: per il ritorno alla sede storica di Palazzo delle Esposizioni, per il legame con l’Azienda Speciale Palaexpo come organizzatrice e produttrice dell’evento, al fianco della fondazione, per i modelli organizzativi innovativi, avviati con grande anticipo. Ma che non era rimasta immune dalle critiche, per la mancata previsione di spese di trasporto e assicurazione delle opere che avrebbe complicato non poco le scelte di curatori e artisti: problema poi risolto con un adeguamento del bando. Turbolenze che hanno portato anche alle dimissioni di Claudio Libero Pisano dal consiglio della Quadriennale.

OBBIETTIVO, CONDIVIDERE I RISPETTIVI PROGETTI
Ora lo step decisivo, con la scelta dei curatori con cui si entra nel vivo dell’organizzazione: il successivo appuntamento sarà ad aprile con la conferenza stampa nazionale, nella quale saranno resi noti i nomi degli artisti invitati, mentre la mostra aprirà i battenti a metà ottobre 2016 al Palazzo delle Esposizioni. Riflessioni sulla scelte? Le lasciamo ad ognono di voi, dopo che per settimane hanno impegnato la commissione composta dallo scrittore Marco Belpoliti, dall’architetto Nicola Di Battista, dalla storica dell’arte Maria Grazia Messina, dal grande artista Giuseppe Penone, dalla storica dell’arte Angela Vettese, assieme al presidente della Quadriennale Franco Bernabè e al direttore generale dell’Azienda Speciale Palaexpo Mario De Simoni. Certo non sarà una sfida facile far lavorare insieme personalità tanto diverse, distinte, distanti: una bella scommessa per la Quadriennale, solo a settembre capiremo se sarà stata una sfida avvincente o un prevedibile pasticcio. Per ora si apre una fase di confronto tra i curatori: “l’obiettivo è quello di condividere i rispettivi progetti, mettere a fuoco i contenuti della mostra nella sua polifonia di ambiti, approcci e attitudini, definire le opere in dialogo con gli artisti, decidere l’allestimento insieme alla committenza”.