Venezia Updates: i designer di Artisanal Intelligence in mostra all’Hotel The Bauers. Quando la moda unisce ricerca e sapienza manifatturiera. Evocando anche l’architettura

Cosa hanno in comune moda e architettura? Arte della progettazione, forza plastica, equilibrio delle linee e delle geometrie, sviluppo tridimensionale, equilibrio tra sintesi e ricchezza del dettaglio, e infine la centralità del corpo, qui in relazione all’abito, lì in funzione dello spazio. Due maniere diverse di concepire struttura, armonia, composizione, ricordando il grande Ferrè, che […]

Hotel The Bauers, Venezia

Cosa hanno in comune moda e architettura? Arte della progettazione, forza plastica, equilibrio delle linee e delle geometrie, sviluppo tridimensionale, equilibrio tra sintesi e ricchezza del dettaglio, e infine la centralità del corpo, qui in relazione all’abito, lì in funzione dello spazio. Due maniere diverse di concepire struttura, armonia, composizione, ricordando il grande Ferrè, che ripeteva: “Da stilista e architetto concepisco la moda come design”.
Il grande rendez-vous della Biennale d’Architettura, tra le molte attività collaterali accoglie anche un progetto di Artisanal Intelligence, lanciatissima piattaforma che unisce arte, artigianato e moda, nel  nome del Made in Italy. Le vetrine dell’Hotel Bauers, lussuoso quattro stelle veneziano, ospitano una selezione di giovani designer del circuito A.I., evidenziando con un piccolo, raffinato fashion show,  l’anima progettuale del design hand made più creativo. Dai tessuti si Barbara Cuniberti per Cascàmi ai gioielli di Simona Cassai e Marta Saletti per Leda Otto, ancora dai bojoux di Nora Renaud di Adal ai guanti di Thomasine Barnekow, dai cappelli di Elena Todros e Nafi de Luca per Altalen fino alle Shootingbag in alluminio di Alessandro Di Cola: pattnern come planimetrie, accessori come appendici antropomorfe, oggetti come micro sculture morbide o rigorose, e poi decori, piani, spirali, mappe, panneggi, segni strutturali, per definire forme, texture, funzioni.
Le creazioni promosse da Artisanal Intelligence, rigorosamente realizzate a mano, sono custodi di una sapienza sartoriale e artigianale tutta italiana, radicata nella tradizione e insieme proiettata del futuro: un’attitudine colta, contemporanea, risultato dell’incontro tra l’eredità del Made in Italy e la sua nuova anima internazionale e sperimentale.

–      Helga Marsala

The Bauers – S. Marco 1459, Venezia
www.bauervenezia.com
www.artisanalintelligence.it  

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Nel 2018 lavora come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e poi dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.