Tutta la luce della collezione Guggenheim di Venezia. Parte da Magritte la quarta edizione del ciclo “Temi & Variazioni”: ecco le immagini dall’opening

La formula curatoriale l’ha ideata nel 2002 Luca Massimo Barbero, e – anche se relativamente semplice – ha avuto fin da subito un grande successo, facilitato anche dalla qualità delle opere coinvolte e degli spazi che le ospitano. Parliamo di Temi & Variazioni, ciclo di mostre teso a valorizzare ciclicamente la collezione permanente della Peggy […]

La formula curatoriale l’ha ideata nel 2002 Luca Massimo Barbero, e – anche se relativamente semplice – ha avuto fin da subito un grande successo, facilitato anche dalla qualità delle opere coinvolte e degli spazi che le ospitano. Parliamo di Temi & Variazioni, ciclo di mostre teso a valorizzare ciclicamente la collezione permanente della Peggy Guggenheim di Venezia: che ora, alla quarta edizione si dipana intorno al tema della luce, incarnato dal capolavoro di Magritte conservato oggi a Palazzo Venier dei Leoni e fulcro ideale della mostra. “Un affascinante viaggio, tra accostamenti unici e serrati dialoghi inediti, attraverso le opere di maestri di generazioni differenti, arrivando così a lambire i confini della contemporaneità”. Qualche nome? Da Gabriele Basilico a Bernd and Hilla Becher, Agostino Bonalumi, Joseph Cornell, Salvador Dalí, Willem de Kooning, Max Ernst, Lucio Fontana, Jenny Holzer, Nate Lowman, Gerhard Richter, Mark Rothko, Thomas Ruff, Thomas Struth, Piotr Uklański. Il tutto visitabile fina a metà aprile: ma noi eravamo all’opening, ecco qualche immagine degli allestimenti…

www.guggenheim-venice.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.