Lo Strillone: il ritratto perduto di Isabella d’Este, firmato Leonardo, ritrovato in Svizzera da Sette. E poi via libera al decreto “Valore Italia”, restauri in vista per l’Empire State Building, la Biennale dell’antiquariato a Firenze…

Spunta in un caveau svizzero il ritratto di Isabella d’Este firmato Leonardo, da secoli oggetto del desiderio di storici e critici di tutto il mondo: lo scoop viene lanciato su Sette, supplemento del Corriere della Sera e naturalmente ripreso dal quotidiano di via Solferino. Che sembra in vena di scoperte… svizzere! Si erano perse le […]

Quotidiani
Quotidiani

Spunta in un caveau svizzero il ritratto di Isabella d’Este firmato Leonardo, da secoli oggetto del desiderio di storici e critici di tutto il mondo: lo scoop viene lanciato su Sette, supplemento del Corriere della Sera e naturalmente ripreso dal quotidiano di via Solferino. Che sembra in vena di scoperte… svizzere! Si erano perse le tracce, infatti, anche dell’opera di Charles Giron battuta in asta alla cifra record di 400mila euro.

Anche La Stampa affronta la vicenda del Leonardo ritrovato, mentre La Repubblica si concentra sull’approvazione del decreto legge “Valore Cultura” da parte della Camera dei Deputati. Italia Oggi  New York per i restauri dell’Empire State Building; in tema mostre ecco L’Unità a Bologna per Martini e Libero a Modena per le grafiche di Castellani. Quotidiano Nazionale visita a Firenze la Biennale dell’antiquariato.

Lato settimanali: ancora su Sette con le Biennali di Istanbul e Mosca, Il Venerdì al MACRo per il festival Fotografia. Nella capital anche Panorama, per la mostra che racconta il rapporto tra Cézanne e l’Italia, mentre Massimiliano Fuksas firma, su L’Espresso, amare riflessioni sullo stato asfittico dei cantieri per le grandi opere.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.

1 COMMENT

Comments are closed.