Lo Strillone: su Libero l’Italia spende troppo poco in cultura, restando sotto la media europea. E poi l’addio a Giannetto Bravi, mostra itinerante per Picasso in Costa Azzurra, nuovi colossi editoriali nascono…

È ufficiale, siamo sotto la media europea anche quando si tratta di spesa in cultura, in discesa dopo un decennio di crescita costante: su Libero gli ultimi dati diffusi da Federculture, amare riflessioni sul tema anche su L’Unità. Tempo di addii: il manifesto saluta il designer Joseph Motte, La Stampa annuncia la scomparsa di Giannetto […]

Quotidiani
Quotidiani

È ufficiale, siamo sotto la media europea anche quando si tratta di spesa in cultura, in discesa dopo un decennio di crescita costante: su Libero gli ultimi dati diffusi da Federculture, amare riflessioni sul tema anche su L’Unità. Tempo di addii: il manifesto saluta il designer Joseph Motte, La Stampa annuncia la scomparsa di Giannetto Bravi, nome che conta nella scena concettuale.

Mostre: Adalberto Libera al MART e Candida Höfer a Villa Borghese su Avvenire. Nel quarantesimo anniversario della morte Picasso finisce in tour: su Quotidiano Nazionale la mostra itinerante che attraversa la “sua” Costa Azzurra, passando a Monaco, Antibes, Cannes…

Mondo editoria: il presidente dell’Associazione Editori Marco Polillo scrive a Letta e a Il Giornale per chiedere di contenere l’IVA sulla carta stampata; questioni ben diverse quelle trattate da La Repubblica, con i retroscena della nascita del supergruppo Penguin Random House, colosso da tre miliardi di euro di fatturato. Corriere della Sera anticipa i temi del prossimo Festival della Filosofia.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.