Flash Art Event Updates: V. M(aggiori) 18 anni. Lo stand Artforkids riservato a collezionisti bambini: per gusti svincolati da studi, conoscenze, suggestioni culturali

Presentandosi sul proprio sito Internet, Artforkids di Como cuce insieme fantasia, individui e relazioni, e non poteva essere più azzeccato citare Bruno Munari. Più ragioni rendono questo progetto una galleria singolare: attualmente non esiste una sede fisica, ma solo una legale, e per esporre vengono sfruttati eventi e fiere, come l’ultima ArtVerona e come ora […]

Presentandosi sul proprio sito Internet, Artforkids di Como cuce insieme fantasia, individui e relazioni, e non poteva essere più azzeccato citare Bruno Munari. Più ragioni rendono questo progetto una galleria singolare: attualmente non esiste una sede fisica, ma solo una legale, e per esporre vengono sfruttati eventi e fiere, come l’ultima ArtVerona e come ora – con uno stand dedicato ad Alice Colombo – il Flash Art Event, che fino a domenica 10 occuperà le fredde interiora del Palazzo del Ghiaccio di Milano. Emma Gravagnuolo, che insieme a Roberta Lietti conduce il progetto, ci toglie qualche curiosità in merito a un’avventura iniziata l’anno scorso: “L’idea di Artforkids è nata quando sia a me che alla mia socia è capitato di chiedere consiglio ai figli sulla scelta finale delle opere da acquistare. In  quel momento ci siamo rese conto di come i bambini e i ragazzi abbiano la capacità di approcciarsi all’arte liberi da filtri e pregiudizi, basandosi solo sul gusto personale”.
Il messaggio implicito è un invito alle famiglie a donare ai ragazzi una o più opere d’arte contemporanea sin da piccini, opere con le quali crescere, da osservare quotidianamente (valida alternativa a consolle e telefoni ormai divenuti un must) così che la formazione del gusto e forse del collezionismo possa incastonarsi già all’epoca dello sviluppo. Ma si può respirare anche altro da questo progetto: l’auspicio che si mantenga più avanti negli anni lo stesso, incondizionato approccio all’arte che un bambino può possedere, svincolato da studi, conoscenze, suggestioni culturali (ma c’è sempre un limite a ogni libertà che si rispetti, e il gusto può oscillare, come insegna Dorfles).
Gli artisti finora coinvolti sono tredici ma presto aumenteranno. I loro lavori non sono preparati ad hoc per essere fruiti da un pubblico più giovane, Artrforkids seleziona opere già esistenti e ritenute godibili per una consistente fetta di gioventù, magari capaci in parte di rispecchiarne l’immaginario. Ogni artista scelto ha alle spalle un’esperienza curriculare più o meno forte, variabile anche a seconda dell’età, si pensi a Fulvia Mendini, Vanni Cuoghi, Luciano Civettini, Marco Grassi. I lavori di Alice Colombo, ad esempio, sono piaciuti per l’atmosfera fiabesca e narrativa, popolati da alberi, tazze, mongolfiere e l’onnipresente ragazzina intenta ad osservare, attraversare, forse sognare. Ne vediamo un po’ nella gallery…

Lucia Grassiccia

www.artforkids.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.