Lo Strillone: il sindaco di Firenze Renzi insiste sulla Battaglia di Anghiari su L’Unità. E poi caso Caravaggio, musei negati d’Italia, la nuova ragazza con l’orecchino di perla…

Pisapia: li vuoi o no i funerali del Pinelli? Antonio Armano racconta, su Il Fatto Quotidiano, le reticenze meneghine di fronte all’offerta degli eredi Baj di dare alla città l’opera dedicata al celeberrimo anarchico, temporaneamente esposta a Palazzo Reale. Da un sindaco a un altro: una breve su L’Unità per il pressing di Renzi sulla […]

Quotidiani
Quotidiani

Pisapia: li vuoi o no i funerali del Pinelli? Antonio Armano racconta, su Il Fatto Quotidiano, le reticenze meneghine di fronte all’offerta degli eredi Baj di dare alla città l’opera dedicata al celeberrimo anarchico, temporaneamente esposta a Palazzo Reale. Da un sindaco a un altro: una breve su L’Unità per il pressing di Renzi sulla Soprintendenza, perché si sveli al più presto la Battaglia di Anghiari.

Intervista su Quotidiano Nazionale per la coppia di ricercatori al centro del “caso Caravaggio”: annunciate a breve clamorose rivelazioni che confermerebbero la mano del Merisi sui disegni scovati all’interno del Fondo Peterzano. Modelli per l’architettura di domani discussi al Maxxi, con invito su Avvenire.

Niente soldi per i custodi: e allora si chiude. Ovviamente la domenica, proprio quando si possono registrare maggiori afflussi di visitatori: inchiesta su La Repubblica, a spasso per i musei  negati d’Italia. Dalla Ca’ d’Oro a Venezia fino a Palazzo Barberini, passando per le sezioni vietate dell’Archeologico di Napoli. Segnalazione su Il Giornale e su Libero per i big in corsa al Premio Terna: si va da Echaurren ad Airò, da Novembre a Gaetano Pesce.

Skira edita Le ore del silenzio di Gaelle Josse, storia vera della misteriosa donna ritratta di spalle, da de Witte, mentre suona la spinetta: su Corriere della Sera una nuova ragazza con l’orecchino di perla? Libri anche su La Stampa: sono quelli di Giacomo Leopardi, il giornale va in visita alla biblioteca privata del poeta.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.