Il destino di Firenze. Chiude il centro Ex3, ma inaugurano nove nuove sale sulla via del completamento dei Grandi Uffizi

La prima sala, adiacente alla Loggia dei Lanzi sarà allestita con sculture ellenistiche; le altre, disposte lungo la facciata, accoglieranno opere dei più importanti artisti del Cinquecento, da Andrea del Sarto a Bronzino, a Raffaello. Già, i tanti che nel preparare le loro prossime vacanze hanno pensato bene di inserire Firenze fra le proprie mete, […]

La prima sala, adiacente alla Loggia dei Lanzi sarà allestita con sculture ellenistiche; le altre, disposte lungo la facciata, accoglieranno opere dei più importanti artisti del Cinquecento, da Andrea del Sarto a Bronzino, a Raffaello. Già, i tanti che nel preparare le loro prossime vacanze hanno pensato bene di inserire Firenze fra le proprie mete, troveranno ad aspettarli una sorpresa mica male: un pezzetto dei “Nuovi Uffizi”.
Nove nuove sale espositive situate al primo piano dell’edificio del Vasari, che verranno inaugurate domani 16 giugno con una grande festa dell’arte, presenti tutti i maggiorenti dell’arte fiorentina, dalla soprintendente Cristina Acidini al padrone di casa, il direttore degli Uffizi Antonio Natali, al sindaco Matteo Renzi, che non si esclude debba schivare qualche protesta dopo le funeree notizie sulla chiusura del centro Ex3. Staremo a vedere: intanto, non abbiamo resistito a infiltrarci – e scattare qualche foto – dietro le quinte delle nuove sale, ancora in allestimento…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.