Far luce sulla Luce. Da tutta Europa a Venezia per l’incontro annuale della Bevilacqua La Masa, qui le prime immagini dei lavori…

Quarto anno per gli incontri di metà giugno della Fondazione Bevilacqua La Masa, a Venezia. Questa volta il tema prescelto è quello della Luce, che segue quello del Nero dello scorso anno, del Diafano dell’anno precedente e del Camouflage che ha aperto le danze nel 2009. Il convegno vede ospiti – per tre giornate, dal […]

Quarto anno per gli incontri di metà giugno della Fondazione Bevilacqua La Masa, a Venezia. Questa volta il tema prescelto è quello della Luce, che segue quello del Nero dello scorso anno, del Diafano dell’anno precedente e del Camouflage che ha aperto le danze nel 2009. Il convegno vede ospiti – per tre giornate, dal 14 al 16 giugno – provenienti da tutta Europa e dalle Università più prestigiose d’Italia, che si confrontano ora su un tema che riesce ad attraversare trasversalmente discipline molto diverse tra loro.
Con esperti in ambiti che vanno dall’arte al cinema, dall’architettura alla biologia, dal design alla letteratura, per cercare di “far luce” su questo concetto limite della visibilità che se da un lato permette la visione e la conoscenza, dall’altro invece può cancellare ogni possibilità comunicativa abbagliando i più. L’evento è curato da Patrizia Magli e Angela Vettese, con la collaborazione di Eva Ogliotti. La Bevilacqua La Masa, come sempre, ospita e patrocina l’evento nelle belle sale di Palazzetto Tito, e si affianca allo IUAV e al LISAV che hanno ideato e promosso il ciclo di conferenze. Per voi qualche immagine della prima giornata di lavori…

– Chiara Casarin

www.bevilacqualamasa.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Chiara Casarin
Chiara Casarin è curatore d’arte contemporanea, membro del Comitato Scientifico delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, membro del Comitato scientifico della Biblioteca Internazionale La Vigna di Vicenza e componente della Commissione per il nuovo Bailo dei Musei Civici di Treviso. Laureata in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Bologna e Dottore di Ricerca in storia dell’arte contemporanea (Scuola Studi Avanzati, Venezia – École des Hautes Études en Sciences Sociales, Parigi) dalla dissertazione ha pubblicato il saggio “L’autenticità nell’Arte Contemporanea” (ZeL Edizioni, Treviso 2015). Il suo percorso professionale coniuga la valorizzazione delle collezioni storiche con la ricerca sull’arte contemporanea e l’applicazione delle tecnologie digitali per la conservazione e la divulgazione del patrimonio storico artistico. È stata dal 2016 al 2020 Direttore dei Musei Civici di Bassano del Grappa. Ha condotto ricerche presso la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico di Roma, ha lavorato presso la Fondazione Benetton Iniziative Culturali di Treviso, la Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia e la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna.