Lo Strillone: la top twenty dei musei più visitati al mondo su Il Giornale. E poi la Città Ideale a Urbino, Sarmizegetusa, Gae Aulenti recupera Palazzo Branciforte…

La Composizione non finita – infinita di Bertozzi e Casoni accompagna come immagine coordinata, su L’Unità, una dotta dissertazione sulle droghe sintetiche; la Città Ideale pensata nel Rinascimento rivive in mostra ad Urbino e nelle recensioni de Il Fatto Quotidiano. Lo stato dell’arte, o meglio della cultura: ieri  se ne è parlato al Salone del […]

Quotidiani
Quotidiani

La Composizione non finita – infinita di Bertozzi e Casoni accompagna come immagine coordinata, su L’Unità, una dotta dissertazione sulle droghe sintetiche; la Città Ideale pensata nel Rinascimento rivive in mostra ad Urbino e nelle recensioni de Il Fatto Quotidiano. Lo stato dell’arte, o meglio della cultura: ieri  se ne è parlato al Salone del Libro nel convegno allestito da Il Sole 24Ore, che oggi esce con un ricco report.

Bill Viola a Villa Panza e le maioliche rinascimentali al Bargello: ecco le segnalazioni di Avvenire. Sei istituzioni su venti per Londra, Louvre al primo posto e MET in crescita: Il Giornale stila la top twenty dei musei più visitati al mondo. Su La Repubblica la lettera che AMACI scrive a Napolitano per chiedere sostegno al contemporaneo. In Romania spunta Sarmizegetusa: su Corriere della Sera le scoperte archeologiche attorno all’antica città dacia.

La Roma del Macro su Il Venerdì; Jason Martin alla Lisson di Londra per Sette. Gae Aulenti recupera Palazzo Branciforte a Palermo: reportage su L’Espresso. Giovanni Agosti spiega a Panorama l’idea di mostra “a km zero” ideata per il Bramantino a Milano.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.