Al Pan arrivano i due Perone, gemelli-scultori. Continua il ciclo napoletano dei Martedì Ciritici. E per la nostra rassegna video, c’è il résumé dell’incontro con Giancarlo Neri

Gemelli di sangue, ma non nel lavoro. Lucio e Peppe Perone, classe 1972, non lavorano in coppia, anche se dividono lo stesso studio a Rotondi, in provincia di Napoli. Ognuno porta avanti la sua ricerca in ambito scultoreo, nonostante siano diversi i punti di contatto: l’ironia, il senso del gioco e del paradosso visivo, gli […]

Peppe Perone

Gemelli di sangue, ma non nel lavoro. Lucio e Peppe Perone, classe 1972, non lavorano in coppia, anche se dividono lo stesso studio a Rotondi, in provincia di Napoli. Ognuno porta avanti la sua ricerca in ambito scultoreo, nonostante siano diversi i punti di contatto: l’ironia, il senso del gioco e del paradosso visivo, gli accostamenti surreali. Insieme, i due fratelli saranno ospiti sul palco dei Martedì Critici partenopei, negli spazi del Pan. E insieme chiacchiereranno con Alberto Dambruoso e Marco Tonelli, curatori e mattatori del progetto itinerante, che dopo Roma e Milano è adesso giunto al suo quarto appuntamento napoletano. Lucio racconterà delle sue sculture sgargianti dal forte accento ludico: matite giganti, conigli radiottivi, cactus o formiche fuori misura, tutti oggetti ripensati nel segno di un cromatismo violento e di una nuova identità ironica. Peppe, invece, accennerà al suo lavoro di decontestualizzazione e alterazione del quotidiano: scatoloni, bidoni, bicchieri, uova, pezzi di arredamento domestico ricoperti di sabbia, sopravvivono in ambienti sinistri popolati da rane, pecore e oche. Luoghi del degrado e dell’abbandono, popolati da creature superstiti e da oggetti privati della loro funzione. Martedì sera, all’ora dell’aperitivo, il classico talk dei Martedì Critici. Martedì mattina, invece, il video dell’incontro con Giancarlo Neri. Su Artribune Television, naturalmente.

– Helga Marsala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d’arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Palermo e di Roma (dove è stata anche responsabile dell’ufficio comunicazione). Collaboratrice da vent’anni anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo, fino al 2010, come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la testata culturale Artribune, dove ancora oggi lavora come editorialista, collaborando col team di direzione e operando come curatrice e project manager nel nuovo comparto aziendale Artribune Produzioni. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica, politica, costume, comunicazione, attualità e linguaggi creativi contemporanei. Presso Riso Museo d’Arte contemporanea della Sicilia è stata curatrice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti, prevalentemente presso spazi pubblici italiani, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. È stata membro di commissioni e giurie per premi/residenze d’ambito nazionale, riservati ad artisti. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell’Assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.