Arte e riqualificazione urbana, ecco i venti artisti in arrivo a Lecce per il Masterclass in Residence Default

Non un convegno, non un corso, non un semplice incontro. Ma Default Masterclass: on Art, Cities and Regeneration: una piattaforma, un contesto – organizzato dall’associazione Ramdom – dove 20 artisti selezionati potranno discutere e interagire, creare connessioni e far nascere stimoli di riflessione assieme a curatori d’arte, pubblico, partners internazionali. Accade a Lecce, dove dal […]

Alberto Borea - Geography

Non un convegno, non un corso, non un semplice incontro. Ma Default Masterclass: on Art, Cities and Regeneration: una piattaforma, un contesto – organizzato dall’associazione Ramdom – dove 20 artisti selezionati potranno discutere e interagire, creare connessioni e far nascere stimoli di riflessione assieme a curatori d’arte, pubblico, partners internazionali. Accade a Lecce, dove dal 21 al 30 settembre il filo conduttore sarà il ruolo della cultura artistica all’interno della riqualificazione urbana in tempo di crisi: quali possibilità esistono, oggi, per interagire in un quadro di politiche governative di rivitalizzazione delle aree cittadine?
Il tutto disseminato in location che – of course – saranno spazi ex industriali e aree in dismissione della città, fatte rivivere dagli ospiti e dai relatori. Lo scopo finale sarà invece, per gli artisti, l’elaborazione di una proposta professionale e concreta. Chi sono i selezionati? Gli italiani Alessia Rollo, Angela Zurlo, Giuseppe Pansa, Lucia Leuci, Maria Rebecca Ballestra, Sergio Racanati, Serena Porrati, Simone Massafra, Stefano Cagol, Tatiana Villani, e poi Alberto Borea (PE), Anthony McInneny (AUS), Bean (UK), Emma Houlihan (EIRE), Heba Amin (EGY), Marcus Owens (USA), Natascha Hagenbeek (NL), Rachela Abbate (DE), Rosario Montero Prieto (UK), Tonka Malekovic (HRV).

– Marta Santacatterina

Info: agmculture.orgramdom.net

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marta Santacatterina
Giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Storia dell'arte – titolo conseguito all'Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia dell’arte medievale –, svolge da molti anni la professione di editor freelance per conto di varie case editrici ricoprendo anche, dal 2015 all’inizio del 2018, il ruolo di direttore editoriale del marchio Fermoeditore e della rivista collegata “fermomag”, sulla quale si è dedicata alle rubriche di arte, fotografia e mostre. Scrive per “Artribune” fin dalla nascita della rivista nel 2011, mentre più recenti sono le collaborazioni con il sito “Art&Dossier” – sul quale recensisce progetti allestiti in gallerie private –, con “La casa in ordine”, dove si occupa di designer emergenti e autoprodotti, e con la rivista “Dolcesalato”, su cui propone ai pasticceri suggestioni tratte dall'arte contemporanea. Scrive inoltre testi storico-artistici e sul fumetto per case editrici italiane (Giunti editore, Grafiche Step editrice ecc.) e statunitensi (Fantagraphics Books). Ha partecipato come giurata a concorsi di arte o fotografia e raramente cura delle mostre per artisti che riescono a convincerla grazie alla qualità dei lavori e alla solidità della loro poetica. Per la sede di Parma del Boston College, si occupa inoltre di attività di tutoring sull'arte contemporanea per studenti americani.