Che ne sanno a Los Angeles della scena romana? A raccontargliela ci pensa Depart Foundation. When in Rome…

Una vetrina romana a Los Angeles. Anzi tre. Perché tre sono le location scelte dalla fondazione Depart – romanissima, of course – per presentare  la mostra When in Rome, curata da Luca Lo Pinto. L’Istituto Italiano di Cultura, l’Hammer Museum e LA><ART sono i temporanei avamposti di un’ampia scena creativa, in cui si muovono artisti […]

Rä di Martino - No More Stars (Morocco)

Una vetrina romana a Los Angeles. Anzi tre. Perché tre sono le location scelte dalla fondazione Depart – romanissima, of course – per presentare  la mostra When in Rome, curata da Luca Lo Pinto. L’Istituto Italiano di Cultura, l’Hammer Museum e LA><ART sono i temporanei avamposti di un’ampia scena creativa, in cui si muovono artisti tra i 35 e i 45 anni, tutti attivi nella Capitale. Ci sono, tra gli altri, Elisabetta Benassi, Rä Di Martino, Alessandro Piangiamore, Cesare Pietroiusti. Accanto a loro alcuni straordinari maître à penser, figure di riferimento per l’arte italiana del secondo Novecento: Alighiero Boetti, Gino De Dominicis, Francesco Lo Savio, Fabio Mauri, Emilio Prini.
Il titolo richiama un detto inglese per viaggiatori camaleontici (“When in Rome, do as the romans do”, ovvero “Quando sei a Roma fai come fanno i romani”): ci sono posti con un’identità talmente forte, che non puoi fare a meno di mimetizzarti col contesto. O ti adatti, o sei fuori. Come fare a meno di diventare un po’ romani, quando ci si ritrova a Roma?

A inaugurare la mostra un very special project, ideato apposta da Luigi Ontani. AmenHammerAmeno è una parata pubblica che ha visto il maestro sfilare con 13 performer e 3 musicisti tra le strade limitrofe dello Hammer, per poi raggiungere il cortile del Museo e allestirvi un tableaux vivant. E a proposito di scena romana, poteva forse mancare il cinema? All’Istituto di Cultura, per tutta la durata della mostra, è garantita una scorpacciata di film d’autore: Federico Fellini, Matteo Garrone, Carola Spadoni, Emidio Greco

Helga Marsala

Fino al 21 maggio 2011
IIC / Hammer Museum / La><Art, Los Angeles
www.departfoundation.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Dal 2018 lavora come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.