“Perché Dio mi ha dato un talento così magnifico?”: così scriveva Albrecht Dürer nei suoi diari, preziosa fonte di conoscenza del protagonista della grande mostra in corso alla National Gallery di Londra.

LA MOSTRA ALLA NATIONAL GALLERY DEDICATA A DÜRER

Si tratta della prima grande esposizione nel Regno Unito dedicata all’artista rinascimentale tedesco. Intitolata I viaggi di Dürer, attraverso dipinti, disegni, stampe e lettere, questa mostra segue gli spostamenti da lui intrapresi in Europa, portando in vita l’artista stesso, le persone e i luoghi che ha visitato. Viaggiando nelle Alpi, in Italia, a Venezia e nei Paesi Bassi, Dürer ha potuto scambiare idee con artisti del Rinascimento italiano e olandese, alimentando la sua curiosità e creatività e accrescendo la sua fama e influenza in tutta Europa. Oltre a prestiti da musei e collezioni private di tutto il mondo, l’esposizione conta la presenza della straordinaria Madonna col Bambino (1496/1499) giunta dalla National Gallery of Art di Washington.

LE CURIOSITÀ RIVELATE NEL VIDEO

In questo video, che riprende le parole scritte da Dürer durante i suoi viaggi, si delinea la sua personalità egocentrica, ansiosa e fortemente curiosa. Emerge ad esempio la sua stizza nello scoprire che i suoi contemporanei in Italia non lo giudicassero un artista in grado di utilizzare il colore, ma solo un artigiano della stampa; viene rivelato un sogno che lo colpì particolarmente, tanto da indurlo a rappresentarlo in uno dei suoi schizzi; oppure il suo orgoglio nell’essere accolto insieme alla moglie con un gran signore nei Paesi Bassi. Informazioni curiose che aiutano lo spettatore a comprendere la sua figura artistica e di uomo rinascimentale.

 

Dati correlati
AutoreAlbrecht Dürer
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Pisa
Vive a Roma dove si è laureata in Scienze politiche e Relazioni internazionali. Da sempre si occupa di cultura e comunicazione digitale. Dal 2015 è pubblicista e per Artribune segue le attività social.