Un po’ Infinity Room di Kusama, un po’ in stile Koons, l’installazione Air di Kenzo Digital non poteva che stupire e conquistare i visitatori del One Vanderbilt, il nuovo grattacielo di New York.

Situata nell’incredibile osservatorio Summit One Vanderbilt, l’opera si compone di numerosi grandi palloncini argentati che fluttuano nel piano trasparente dell’altissimo edificio, con vista mozzafiato su Manhattan, tra specchi che amplificano all’infinito l’ambiente. L’autore promette “Air risveglierà i tuoi sensi, trasformerà il tuo rapporto con lo spazio fisico e ti offrirà una prospettiva completamente nuova sulla natura”.

IL NUOVO OSSERVATORIO DI NEW YORK

Lo spazio, inaugurato il 21 ottobre, presenta quattro differenti piani con una serie di sky-box, in vetro trasparente, che si affacciano oltre la struttura del grattacielo, ad un’altezza di ben 324 metri sopra Madison Avenue. A collegare i vari livelli ci sono ascensori trasparenti che percorrono la parete esterna del grattacielo salendo fino a 368 metri d’altezza, dando l’impressione di volare sulla città. L’ambiente offre inoltre un lounge bar in stile nordico progettato da Snøhetta.

Proposto dal sindaco Bill De Blasio come parte del piano di riorentameto di Midtown Est, il nuovo grattacielo che svetta sulla Grande Mela entra così tra le tappe irrinunciabili per i turisti, insieme alla terrazza panoramica The Edge. Chi non vorrebbe del resto ammirare New York librandosi nell’aria come un palloncino?

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Pisa
Vive a Roma dove si è laureata in Scienze politiche e Relazioni internazionali. Da sempre si occupa di cultura e comunicazione digitale. Dal 2015 è pubblicista e per Artribune segue le attività social.